Cucine

Wood is the new black: la nuova cucina firmata L’Ottocento

26 Agosto 2020 -
DI Redazione

Una inedita e accattivante espressività del legno emerge in tutta la sua bellezza dal nuovo ambiente cucina firmato L'Ottocento.

Una dimensione rinnovata del materiale principe della manifattura artigianale dell'azienda dagli accenti contemporanei e glamour scandisce infatti l'ultimo progetto del brand, contraddistinto da naturalità, benessere e sostenibilità miscelati in un mood dall’anima ricercata.

Il legno, come scelta etica e di bellezza, come principio cardine dell’abitare orientato al benessere e alla sostenibilità, è il cuore della cucina: è proprio attorno a questa materia prima, naturale e resistente, e alla sua versatilità progettuale che ruotano le soluzioni di interior L’Ottocento per l’ambiente cucina e per il living.

La pregiata materia è in grado di esaltare il sofisticato sodalizio tra classico e contemporaneo e di uscire dagli stereotipi tradizionali, innovando sia sul piano stilistico che tecnologico. Forme decise e inediti accostamenti materici, sempre all’insegna della naturalità, reinventano così la personalità del legno, sottolineandone l’appeal senza tempo.

Un concept creativo che diventa declinabile per tutti gli ambienti della casa, secondo un file rouge dalla forte espressività materica, all’insegna di una calda accoglienza.

Tra i principi ispiratori della nuova proposta d’arredo creata da L’Ottocento in collaborazione con makethatstudio spicca l’elegante sistema di boiserie Atlante in noce massello italiano, si connota per la presa di apertura integrata nella cornice lineare e si articola strutturalmente in base alla destinazione d’impiego: dotato di ante rientranti ed estraibili per sfruttare i vani dispensa e le mensole e di cucina interna con lavello completo di tagliere scorrevole, utile a trasformare lo spazio in piano operativo, il sistema è completamente contenitivo e attrezzato e si sviluppa a tutta altezza, rivestendo in maniera scenografica tutto lo spazio dedicato alla cucina ma anche al living. Inoltre, può celare tutti gli elettrodomestici dedicati alla conservazione e alla cottura e, nello spazio dedicato al living, Atlante si personalizza con vani libreria a giorno illuminati e vani chiusi che rivestono il perimetro del caminetto, fino a comprendere le porte di passaggio, dimostrando tutto il suo mood eclettico.

A fare da contrappunto alla boiserie l’importante isola Archetipo, con le sue forme essenziali e basi cilindriche, rivestita con l’originale e prezioso pattern in legno disegnato da Ettore Sottsass per Alpi, in grado di accentuare il disegno delle venature, e completa del rivoluzionario top in Lapitec, qui impiegato nella variante cromatica grey. Il top rende invisibile il piano a induzione sottostante, utilizzabile attraverso un tappetino in gomma che permette una cottura diretta sul piano, contribuendo a celebrare la pulizia estetica dell’isola.

Elemento d'arredo ricco di suggestioni è anche la madia Archetipo, laccata color rosso mattone glossy e di forma completamente curva, pensata per ospitare una cantinetta, a servizio dell’ambiente cucina.

L’isola si allunga fino a diventare piano snack, complici gli sgabelli Archetipo in legno curvato e metallo antracite rivestiti in tessuto Rubelli. Con una logica di continuità compositiva, il sistema boiserie si estende alla zona living, fino a comprendere le porte di passaggio e ad avvolgere con vani chiusi e a giorno, a seconda delle esigenze, lo spazio dedicato al relax. Una progettualità su misura che può continuare in altri ambienti della casa, mantenendo lo stesso stile e suggestione materica.

www.lottocento.it

#HASHTAG