Weekend

Weekend d’autunno al profumo di vino

27 Agosto 2020 -
DI Redazione

La bella stagione è ormai agli sgoccioli e si prepara a lasciare il passo a un frizzante autunno tutto da vivere alla scoperta dei luoghi del vino in tempo di vendemmia.

Per gli amanti del buon bere e delle bellezze paesaggistiche della Toscana, da non perdere i weekend d'autunno firmati Fattoria del Colle di Trequanda, alla corte di Donatella Cinelli Colombini, in programma gli ultimi due fine settimana di settembre e i primi due di ottobre.

Un piccolo borgo cinquecentesco nella campagna senese, una esperienza sensoriale a tutto tondo, in cui protagonisti sono il Brunello, il Chianti, l’Orcia e la natura incontaminata di un paesaggio mozzafiato, raccontati dai più autorevoli wine expert – Leonardo Romanelli, Leonardo Taddei e Franco Pallini - per imparare i segreti del Sangiovese, capire la storia del vino in Toscana e come nascono i grandi rossi di questa terra.

Una wine experience tutta da vivere, in tempo di vendemmia, un rituale ancestrale che preannuncia l’arrivo dell’autunno, quando i chicchi d’uva si fanno polposi e le foglie di vite assumono tonalità sempre più calde tingendo i luoghi dei colori dell'autunno. L'emozione di visitare le vigne, toccare i grappoli e imparare ad assaggiare le uve per capire il livello di maturazione, ma soprattutto di partecipare alla raccolta e successiva vinificazione dell’uva, assaggiare mosti, vini e riserve, incontrare le enologhe del team tutto al femminile della cantina di Donatella Cinelli Colombini, per avere consigli su come rendere ancora più speciale l’esperienza, provando a diventare “Enologo per un giorno” con la creazione di un proprio Supertuscan.

La didattica si fonde con l’intrattenimento sul vino, in una serie di weekend perfetti per gli enoappassionati in vacanza, invitati a percorrere in prima persona il viaggio dell’uva dal tralcio alla bottiglia, fino alla degustazione: nella cantina di Donatella a Montalcino, il Casato Prime Donne, si parte dal barrel tasting al Rosso di Montalcino, fino al Brunello e al Brunello Riserva. Alla Fattoria del Colle invece, dopo aver visitato le sale storiche della villa, il giardino all’italiana e la bottaia, si rende onore al Chianti Superiore, al Supertuscan IGT, all’Orcia DOC Cenerentola e al Passito ottenuto da uve Traminer.

I profumi e la storia dell’enologia senese si concentrano dunque in questi bouquet, che si pregiano di accompagnare i sapori autentici del territorio, e in particolare quelli proposti nelle cene tradizionali alla Fattoria del Colle, a base di zuppa di fagioli, pinci al sugo toscano antico, tagliata di bue chianino e crostata di fichi, accompagnate da IGT Toscana Sanchimento, Leone Rosso e Brunello Prime Donne 2015.

www.cinellicolombini.it

#HASHTAG