A Vinòforum 2018 la tavola è gourmet: ecco le cene da non perdere

18 Giugno 2018 -
DI Bycam
Vinòforum 2018 Photo Credits: Alberto Blasetti[/caption]

In serata spazio al gusto con la ricca sequenza di Cooking Show dedicata ad appassionati e operatori, a cura di otto chef di ristoranti stellati e gourmet del territorio laziale: alle 20:00 inaugurano lo spettacolo di sapori il duo Marco Bottega (Aminta Resort* - Genazzano, RM) & Daniele Lippi (Il Convivio Troiani* - Roma), a seguire, alle 21:00, sarà la volta di Raffaele De Mase (Flora Restaurant, Roma) & Antonio Magliulo (The Cesar - Ladispoli, RM), alle 22:00 toccherà a Gianluca Ricci (Le Tamerici - Roma) & Mirko Campoli (Osteria 140 - Roma), mentre a chiudere saranno Antonio Gentile (Red Fish - Ostia, RM) & Mirko Di Mattia (Livello1 - Roma).

Gli appuntamenti con il gusto proseguono nel weekend con il giovane chef siciliano Daniele Mangiaracina, patron del Ristorante Sughero, piccola ed elegante hosteria chic nel cuore del quartiere romano dei Parioli. Per Sughero chef Mangiaracina ha ideato una cucina di pesce, dall'anima semplice, realizzata con ingredienti di prima qualità scelti con estrema cura e attenzione, privilegiando produttori locali, con il risultato di piatti in grado di esaltare in pieno i sapori e i profumi del mare. Alla cena del 23 giugno, nell'ambito degli eventi della sezione "The Night Dinner", lo chef presenterà un menù a base di pesce, ispirato ai sapori del Sud, in particolare alla sua terra, la Sicilia, e alla Puglia.

Vinòforum 2018

Il menù apre con Crocchetta di Seppie con crema di zucchine al verdello di Sicilia, dal profumo inebriante tipico dell'agrume siculo; si prosegue poi con il primo piatto, Minestra estiva di Tenerumi e Cozze di Taranto, un tuffo nei sapori di Sicilia e Puglia, con il gusto dei tenerumi, ossia le foglie della pianta di zucchine, molto utilizzate in Sicilia e proposte dallo chef in versione minestra rivisitata in chiave moderna, fresca ed estiva, grazie anche all'aggiunta delle cozze tarantine; il secondo piatto, Triglia ripiena al Finocchietto con crema di Mandorle e Cipolle, rappresenta in pieno la maturità e la classe acquisita in cucina dallo chef, una pietanza esaltata dalla presenza di due prodotti pugliesi, entrambi presidio slow food: le mandorle di Toritto, una piccolissima produzione pugliese, e le cipolle rosse di Acquaviva delle fonti, piatte, tonde e dolcissime; si chiude con il dolce, Sapori di Sicilia e Puglia, agli agrumi e mandorle.

#HASHTAG