Un ghiotto weekend ai Musei del Cibo di Parma

03 Dicembre 2015 -
DI Bycam
p style="text-align: justify">Sarà un weekend dell'Immacolata da leccarsi i baffi. Dal 5 all'8 dicembre 2015, infatti, ci sarà una quattro giorni di apertura straordinaria dei Musei del Cibo della provincia di Parma. Coinvolto il circuito dedicato a Parmigiano Reggiano, Pasta, Pomodoro, Vino, Salame e Prosciutto di Parma.

Tutti e sei i musei sono visitabili con la Musei del Cibo card al costo di 9 euro: è acquistabile nelle biglietterie e vale un anno. Un vero e proprio passe-partout per esplorare l’intero territorio, dai Castelli ai ricordi musicali verdiani, dai parchi naturali alla buona tavola.  L'obiettivo dei Musei del Cibo è, infatti, quello di favorire la costruzione di un nuovo prodotto turistico, sviluppando luoghi di attrazione per turisti insieme agli itinerari eno-gastronomici che valorizzano i singoli prodotti raccontati, l'economia e la cultura locale.

musei del cibo

Partendo dal Museo del Parmigiano Reggiano presso la suggestiva Corte “Castellazzi” di Soragna, si può passare alla magnifica Corte di Giarola, sede dei Musei della Pasta e del Pomodoro. Si attraversano poi i colori autunnali dei Boschi di Carrega per giungere al Museo del Vino, situato presso la storica Rocca di Sala Baganza, e il Museo del Salame, ospitato dal Castello di Felino. Il tour approda a Langhirano: qui,nell’ex Foro Boario, si trova il Museo dedicato al Prosciutto di Parma. Qui, il Ristorante Corte di Giarola e la Prosciutteria del Museo del Prosciutto  propongono menu a base di prodotti tipici di Parma da affiancare a una selezione di Vini dei Colli.

Si tratta dell'ultima grande apertura del 2015. I Musei del cibo di Parma, infatti, ritorneranno a deliziare i palati dei visitatori a partire dal 1 marzo 2016.

 
#HASHTAG