Weekend gourmet

Novembre in Umbria: olio-vino e visite straordinarie di luoghi remoti

10 Novembre 2014 -
DI Bycam

Dal famoso Festival Umbria Jazz all’appena concluso Eurochocolate di Perugia, gli appuntamenti si susseguono con instancabile entusiasmo. Sarà infatti l’intera regione ad ospitare l’evento FRANTOI APERTI UMBRIA ( di seguito il calendario con gli appuntamenti), da inizio novembre a inizio dicembre, cinque weekend dedicati all’Olio Extravergine di Oliva e ai prodotti agroalimentari, che guideranno i visitatori lungo un percorso di degustazioni, passeggiate, convegni e musica. Tutto girerà intorno al “Frantoio” inteso come luogo simbolo dell’incontro tra uomo e natura. La mostra Sensational Umbria con gli scatti di Steve Mc Curry e la rassegna d’arte Chiaveumbra, che aprirà le porte a luoghi generalmente chiusi e remoti,  completeranno l’evento che vede solidali la qualità dei prodotti e la bellezza del territorio.

[caption id="attachment_13163" align="aligncenter" width="600"]Umbria Frantoi Aperti Umbria[/caption] [caption id="attachment_13164" align="aligncenter" width="600"]Umbria Calendario eventi Frantoi Aperti 2014 - 3 e 4 settimana[/caption]

E’ sicuramente l’Olio Extravergine di Oliva una delle eccellenze riconosciutale a livello mondiale. Immense distese di uliveti accompagnano la vista di chi cerca nel paesaggio scorci di naturale bellezza in una terra ricca e generosa, che offre oggi produzioni esclusive di oro verde.

ulivo lav

Su questa consapevolezza si fondano le basi della Società Agricola Mascio che con il suo pluripremiato Principe di Mascio si distingue per un extravergine DOP di estrema eccellenza (Loc. Falcione 06039 Trevi- PG- 0742 780955 ). Una superficie di 23 ettari di oliveti, nella quiete delle assolate colline di Trevi, ospita circa 8000 piante tra moraiolo, leccino e frantoio. Dopo anni di innumerevoli premi e riconoscimenti anche nel 2014 sale sul podio conquistando il primo posto nel concorso nazionale Ercole Olivario con il suo Fruttato Medio DOP e medaglia di bronzo nel concorso Olio Verde dell’Umbria, organizzato dalla camera di commercio regionale. Il “Principe di Mascio” porta avanti un lavoro fatto di passione per la terra e attenzione per la qualità del prodotto che diventa così simbolo di un Made in Italy di grande orgoglio.

[caption id="attachment_13135" align="aligncenter" width="600"]Olio Principe di Mascio - Umbria Olio Principe di Mascio - Umbria[/caption]

Dalle colline di ulivi alle distese di vigne l’occhio quasi si perde in quei confini così labili disegnati da chi opera sulle colline di Torgiano e Montefalco dove il verde dell’olio lascia il posto al rosso rubino di due dei vini più apprezzati nel panorama enologico italiano, il Montefalco Sagrantino DOCG e il Rubesco di Torgiano. L’etichetta Arnaldo Caprai (Località Torre 06036, Montefalco-PG- 0742 378802) rappresenta sicuramente l’eccellenza nella produzione di Sagrantino di Montefalco DOCG.

L'azienda agricola di Montefalco conferma il suo impegno per una sostenibilità sociale-ambientale ed economica, premiata dal Wine Enthusiast Magazine come European Winery of the Year 2012. L'azienda da vita a un Rosso corposo e intenso, dal sentore di more di rovo, frutto di uve esclusivamente di Sagrantino al 100%, che si sposa egregiamente con carni arrosto, cacciagione e formaggio stagionato e che delizia i palati a fine pasto con la sua Grappa di Vinacce di Sagrantino.

Umbria - Azienda Arnaldo Caprai

CANTINE APERTE A SAN MARTINO

Rosso rubino e profumo speziato di pepe e tabacco dolce caratterizzano il Rubesco di Torgiano, un vino di uve Sangiovese, Canajolo e Colorino che trova la sua massima espressione nella vinificazione della cantina Lungarotti ( Viale Giorgio Lungarotti 2, Torgiano-PG- 075988661). Fondata negli anni 60 da Giorgio Lungarotti e diretta oggi dalle sorelle Chiara Lungarotti e Teresa Severini, l’azienda mantiene ancora una forte impronta famigliare dove il rispetto dei valori e l’attenzione per la qualità la rendono da oltre 50 anni il simbolo di uno dei poli enologici di maggior rilievo della zona e che la vedrà protagonista il 16 novembre dell’evento CANTINE APERTE A SAN MARTINO, una serie di incontri tra gusto e solidarietà nelle tenute Lungarotti di Torgiano e Montefalco, promossa dal Movimento Turismo del Vino.

[caption id="attachment_13145" align="aligncenter" width="600"]Azienda Agricola Lungarotti Azienda Agricola Lungarotti[/caption]

 

L’appuntamento si apre alle ore 11 con la visita alla cantina che, per l’occasione esporrà una selezione di fotografie del progetto Istante Divino dell’Istituto di Design di Perugia. Seguiranno le degustazioni, il costo del calice di 5 euro sarà devoluto al Comitato per la vita Daniele Chianelli, l’associazione onlus che raccoglie fondi per la ricerca e la cura delle leucemie, linfomi e tumori.

 

Terra di vino e terra di passione. Nasce così all’interno del tranquillo borgo medievale di Torgiano uno dei primi wine Resort Le Tre Vaselle (tel. 075 9880447).

All’eleganza degli arredi tipica delle antiche residenze di campagna propone, con un tocco di innovazione, i trattamenti della vinoterapia. La Spa BellaUve, dal design inatteso, offre ai clienti trattamenti enoterapici basati sui principi attivi dell’uva rivitalizzanti, antiossidanti, depurativi, nutrienti e tonificanti.

[caption id="attachment_13138" align="aligncenter" width="600"]Umbria - Le Tre Vaselle Resort Le Tre Vaselle[/caption]

Le 52 camere dotate di ogni confort mettono l’ospite in uno stato di totale relax mentre, il ristorante Le Melograne, propone piatti tipici della tradizione umbra rivisitati con moderna ispirazione, eseguiti egregiamente dallo chef Ciro D'Amico e impiattati con cura e creatività.

 

[caption id="attachment_13149" align="aligncenter" width="600"]Umbria Ristorante Le Tre Vaselle Ristorante Le Melograne[/caption]

A pochi chilometri dal confine laziale, nella splendida cornice di Amelia, la sosta diventa quasi obbligata in termini di relax e gourmet nell’ Agriturismo Relais Tenuta del Gallo (Via Ortacci 38, Amelia- TR- 0744 987111). Un antico casale del 600, sapientemente ristrutturato, accoglie gli ospiti in un’atmosfera di suggestiva raffinatezza. Arredi ricercati, oggetti di antiquariato, soffitti decorati e tessuti pregiati incorniciano le stanze e il salone centrale con il grande camino conviviale.

[caption id="attachment_13156" align="aligncenter" width="600"]Umbria Relais Tenuta del Gallo[/caption]

Tutto intorno è suggestione. Il giardino all’italiana, il boschetto di lecci e castagni, il laghetto e la piscina a sfioro si aggiungono alla vista del magico panorama sulla vallata.

Umbria Tenuta del Gallo lav

Fiore all’occhiello di questa ricercata tenuta, il ristorante. Costituito da una sala e da due logge esterne gode dell’approvazione di molti critici enogastronomici, infatti conferma gli 80 punti e 2 forchette nella Guida de Il Gambero Rosso “Ristoranti d’Italia 2014”.

Umbria

Un menù con proposte di piatti tipici della tradizione contadina umbra, rielaborati dalla mano esperta dello Chef, utilizzando solo prodotti genuini dell’azienda agricola o produzioni locali. Il cibo inteso come scoperta emozionale di sapori e abilità dove i gelati, i sorbetti, i pani e le paste fresche sono rigorosamente preparate a mano e l’attenzione per l’ospite si esprime anche in termini di proposte vegetariane e, a pranzo, di un menu light lunch.

Umbria

Seduti all’ombra di un grande ulivo lo sguardo si perde verso un orizzonte dipinto di verde e di oro, il profumo del vino novello riecheggia nell’aria misto all’odore della legna arsa nei camini. Conoscere appieno questa regione è un viaggio lungo e pieno di grandi scoperte ma tanto più lunga è l’attesa tanto più intenso è il piacere.

Susanna Novella

#HASHTAG