Design Fair

Il design scandinavo brilla a Stockholm Furniture & Light Fair

04 Febbraio 2020 -
DI Redazione

L'eleganza e l'essenzialità del design scandinavo diventa protagonista a Stockholm Furniture & Light Fair, giunta alla sua 70° edizione, in scena dal 4 all'8 febbraio a Stockholmsmässan.

Principale punto d'incontro mondiale per il design scandinavo, Stockolm Furniture & Light Fair avrà come filo conduttore il tema della sostenibilità, vivo e presente nei progetti in mostra, nelle scelte dei materiali e nei processi di produzione di molti espositori quest'anno.

Un appuntamento importante che attira acquirenti, designer, giornalisti e appassionati da oltre 100 paesi, annoverando circa 40.000 visitatori, di cui oltre il 30% internazionali. 700 le aziende partecipanti, leader nei settori dell'arredamento e dell'illuminazione, presenti con i propri stand allestiti in uno spazio espositivo di 70.000 mq, di cui quasi l'80% proveniente dalla Scandinavia.

Tra gli eventi da non perdere, la mostra sui classici del design dagli anni '50 ad oggi, organizzata nell'ambito delle celebrazioni del 70° anniversario della fiera svedese, organizzata dal giornalista Dan Gordan, e l'esposizione realizzata dall'ospite d'onore di SFLF di quest'anno, ovvero lo studio di design Doshi Levien. Il duo indiano-britannico di Londra si propone di offrire ai visitatori uno spaccato di un processo creativo che riguarda tanto l'architettura quanto i singoli oggetti.

Torna anche quest'anno il Design Bar creato da Fredrik Paulsen, proseguendo nell'opera di esplorazione dell'estetica e della gastronomia contemporanee. Un ristorante di alta classe, i cui menù vengono curati dagli chef Marion Ringborg e Linn Söderström del ristorante Garba, che diventa anche palcoscenico degli Stockholm Design & Architecture Talks, una delle principali piattaforme di discussione per il design e l'architettura della Scandinavia, con 40 eventi e 100 partecipanti.

Da segnalare, poi, la sezione Greenhouse dedicata ai designer emergenti e curata quest'anno dal duo di design sperimentale Wang & Söderström: quest'anno, in particolare, sono attesi 35 designer e 31 scuole di design, non solo dalla Svezia ma anche da molti altri paesi. In palio, inoltre, i Best Performance Awards selezionati dalla giuria di Greenhouse tra i partecipanti.

Tra i riconoscimenti assegnati, anche i Born Classic, destinati ai classici del design di domani, e il premio Editors' Choice, suddiviso in tre categorie: Astro nascente, Miglior stand e Miglior prodotto.

www.stockholmfurniturelightfair.se

#HASHTAG