Salone del Mobile

Il design cinese premiato al SaloneSatellite Shanghai

22 Novembre 2019 -
DI Redazione

Il SaloneSatellite, l’appuntamento più importante nel mondo del design dedicato ai giovani talenti, torna in Cina in occasione della quarta edizione del Salone del Mobile.Milano Shanghai premiando quattro giovani designer provenienti da diverse aeree del Paese.

Il Comitato di selezione - formato da professionisti del settore, quali gli architetti Rodolfo Dordoni e Patricia Urquiola, i giornalisti Kanae Hasegawa, Cinzia Malvini e Cora Feng, Pasquale Natuzzi JR, Chief Creative Officer & Stylist di Natuzzi, Giulia Molteni, Head of Marketing and Communication Molteni&C ǀ Dada, Leirah Wang, Amministratore Delegato di Xuberance 3D Design, Hongtao Zhou, Direttore della Tongji University, Patrizia Malfatti, Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa Salone del Mobile.Milano, Marva Griffin Wilshire, Fondatrice e Curatrice del SaloneSatellite, - ha proclamato i 4 vincitori, tra i 53 giovani designer partecipanti provenienti da tutta la Cina, che, come premio, verranno invitati a partecipare al SaloneSatellite di Milano in programma nell’ambito del Salone del Mobile.Milano dal 21 al 26 aprile 2020.

Primo premio

Il primo premio è stato assegnato a W Stool di Shijie Chen (Beijing, China), basato sulla sperimentazione ed esplorazione dei materiali, un progetto strutturale per ampiezza e plasticità che, secondo il principio della forza dell’andamento ondulato, consente alla sottile pelle rigenerata di sostenere il peso nello spazio tridimensionale.

Secondo premio

Secondo premio alla lampada Trade di Hongchan Xu (Shanghai, China), basata su una stadera, simbolo di appagamento, uno strumento di misurazione ma anche oggetto di buon auspicio. Un design che valorizza l'equilibrio come segno di correttezza e integrità.

Terzo premio

Terzo premio a Fan di Xiaoyu Dong (Beijing, China), una lampada touch con ricarica elettrica a induzione. Il suo design ha un'evidente relazione con la cultura buddista e del bambù. La "vibrazione" omofona tra le parole Fan e “flip” (ventaglio, in cinese) allude alla sua flessibilità.

Menzione Speciale

Menzione speciale, infine, agli accessori Sensuous Tableware di Manyue Wang (Xi’An, China), oggetti per la tavola progettati per coinvolgere tutti i cinque sensi – vista, olfatto, udito, tatto e gusto – e stimolare emozioni.

www.salonemilano.it

#HASHTAG