Il ritorno della Sicilia ai grani antichi

30 Aprile 2016 -
DI Bycam
p style="text-align: justify">In Sicilia i campi tornano a riempirsi di grani antichi. I contadini stanno infatti tornando all’agricoltura biologica e al recupero delle sementi locali: una riconversione che sta modificando anche il paesaggio. Come racconta La Repubblica, gli agricoltori siciliani puntano sulla biodiversità, in antitesi con la tendenza che da alcuni decenni ha visto ridurre le qualità di grano a una manciata di poche specie selezionate. A livello ufficiale sono stati riconvertiti 500 ettari, ma sembra che in realtà si sia già arrivati a quota 3000.

grani antichi

L’associazione Simenza, cumpagnia siciliana sementi contadine, conta 70 produttori ed è in prima linea in questa missione. Oltre alla conservazione delle varietà locali dei grani antichi, l’associazione promuove la sperimentazione in coltivazione, attraverso la mescolanza di sementi e la loro variabilità. Questo procedimento innesca infatti una selezione naturale che fortifica le spighe, senza bisogno di ricorrere alla chimica, nonché una maggior resistenza alle condizioni climatiche: un processo in completa antitesi con la tecnica moderna, che al contrario punta tutto sull’uniformità.

Tuttavia, la riconversione non è facile, poiché le leggi sulle sementi favoriscono le multinazionali, tanto che poche aziende controllano ben il 60% del settore. Esiste poi uno specifico accordo commerciale internazionale, il Tips, che proibisce lo scambio di semi tra gli agricoltori, rendendo più difficile l’intento.

grani antichi

Il ritorno alle varietà di grani antichi è ben vista, però, dalla scienza, in quanto il legame tra malattie e alimentazione è molto stretto. «Dalla celiachia alle intolleranze, dal diabete all'ipertensione, ai problemi cardiovascolari, il sistema immunitario è messo a dura prova dalle sostanze che il nostro corpo assume quotidianamente», racconta a La Repubblica Antonio Milici, neurologo e neuropsichiatra. «Alcune malattie della psiche possono avere come concausa un'alimentazione basata su cibi non sani o alterati dalla chimica».

#HASHTAG