Abbinamento cibo-vino

Quale vino abbinare al Brasato al Barolo?

08 Maggio 2019 -
DI Luca Maroni

Gusto deciso e succulento, per uno dei piatti simbolo della cucina del Piemonte: il Brasato al Barolo, preparato impiegando proprio l'omonimo vino e, proprio per questo, in grado di sprigionare le inebrianti e inconfondibili note del pregiato nettare piemontese. Ma quale vino abbinare ad un secondo piatto così ricco? Ecco i consigli dell'analista sensoriale del vino Luca Maroni.

Barbaresco La Casa in Collina 2015 Vite Colte

«Raro il livello qualitativo del Barbaresco La Casa in Collina 2015 Vite Colte, fra i più limpidi della denominazione in fragranza e turgore olfattivo». Tonalità rosso rubino con riflessi granata, il vino presenta un profumo pronunciato, intenso con sentori di viola, ribes, fragola e vaniglia, mentre al palato è pieno e vellutato, delicatamente tannico con fondo di viola e finale persistente.

Barolo I Tre Pais 2014 Agricola Fratelli Broccardo

«Barolo di eccellente caratura qualitativa presenta Broccardo Filippo e Fratelli. Il Barolo I Tre Pais 2014 sfoggia gran nitore enologico esecutivo con la sua purezza di profumo». Alla vista si presenta di un bel rosso con riflessi aranciati sempre più accentuati man mano che si allunga il periodo di affinamento. Aromi speziati di vaniglia e liquirizia, al palato il vino è fresco e ricco, poi morbido e bilanciato, ricco di note di frutti rossi e tannini raffinati.

Taurasi 2012 Vigne Guadagno

«Ottima la concentrazione posta in luce dai vari vini presentati da Vigne Guadagno. Il Taurasi, accentuando ancor più la sua ricchezza estrattiva, si rivela campione di mirabile potenza espressiva». Elegante rosso Aglianico 100%, dal color rubino intenso, al naso dispiega sentori di frutti di bosco, seguite da note speziate e balsamiche, con conturbanti richiami di vaniglia, cioccolato e tabacco. In bocca è sapido, corposo e strutturato, dall'equilibrata trama tannica, con un gradevole finale.

lucamaroni.com

 
#HASHTAG