Abbinamento cibo-vino

Quale vino abbinare al brandacujun?

29 Luglio 2020 -
DI Luca Maroni

Stoccafisso, patate, olio ligure, aglio, prezzemolo, sale e pepe: ecco i semplici ingredienti di un piatto tipico del ponente ligure dal nome curioso ed emblematico del suo metodo di preparazione, ovvero il brandacujun. Il nome della preparazione deriva infatti dall'abitudine di "brandare", ovvero scuotere con vigore, la casseruola in cui si prepara lo stoccafisso, per fare in modo che gli ingredienti si mescolino e si disfino senza spappolarsi. Pare anche che i marinai ponentini liguri, durante le loro traversate, preparassero spesso questo piatto, perché i due ingredienti principali, patate e stoccafisso, non mancavano mai a bordo. In particolare, durante le tempeste, si dice che la casseruola impiegata per il brandacujun venisse tenuta tra le gambe dei marinai, sfruttando lo sciabordìo delle onde per mescolare al meglio la pietanza. Ma quale vino abbinare? Ecco i consigli dell'analista sensoriale del vino Luca Maroni

Vino da abbinare al brandacujun: Pigato Doc Riviera Ligure di Ponente 2016 Laura Aschero

«Di Laura Aschero è il Pigato Doc Riviera Ligure di Ponente, di bella densità viscosa al tatto, la suadenza del suo gusto, il nitore ossidativo ed enologico della sua trasformazione è quello del varietale, assoluto campione». Caratterizzato da un colore giallo paglierino, il vino sprigiona un profumo ampio, intenso e persistente, con sentore di pesca gialla, di miele di acacia e di fiori di ginestra. Al gusto è corposo, pieno, saporito, secco, ma morbido di lunga continuità con piacevole e tipico fondo amarognolo.

lucamaroni.com

#HASHTAG