Abbinamento cibo-vino

Quale vino abbinare al baccalà fritto?

29 Aprile 2019 -
DI Luca Maroni

Croccante, fragrante e ricco di gusto: il baccalà fritto è un secondo piatto invitante, diffuso in molte regioni italiane e perfetto da gustare tutto l'anno in diverse occasioni, da quelle speciali a quelle più informali. Ma quale vino abbinare alla sfiziosa ricetta? Ecco i consigli dell'analista sensoriale del vino Luca Maroni.

Sylvaner Aristos 2017 Cantina Valle Isarco

«Davvero una serie di vini di vertice dalla Cantina Valle Isarco. L'enologia esecutiva tecnicamente irreprensibile dona alle uve raccolte la possibilità di porgere in vino il loro integro aroma nativo. Una ventata di profumi varietali di didattica limpidezza, d'inossidato nitore. Il Sylvaner Aristos 2017 non manca di porgersi con note limpidissime che evocano polpa di pera e uva con fragranza suadente ed espressiva».

Eremo Tuscolano Frascati Superiore 2017 Azienda Agricola Valle Vermiglia

«Fra i più suadenti e limpidi Frascati in circolazione, continua a distinguersi l'Eremo Tuscolano Superiore. Il suo millesimo 2017 finora è il migliore: tenero, fragrante e pulito, linfatico l'aroma d'un vino, qual difficoltà sia viticola (spesso l'uva la brucia il sole), sia tecnico-enologica esecutiva. Qui vi si riesce, ed allora è così placidamente naturale il profumo di questo vino, che la natura vi si coglie e vi si specchia purissima. C'è molto fiore nel suo profumo, un frutto uvoso, albicoccoso, con richiami di pesca di eccezionale dolcezza aromatica. Lo si starebbe a inspirare per ore, tanta la sua netta, intensa suadenza in dolcezza. Nel durante di bocca non cambia la scena dei sensi, che sempre sofficità anche il palato in gusto ed aroma respira. Ottima la potenza alcolica, a supportare, a sferzare del suo vigore il tutto. Un gran vino, d'impatto immediato, eppur persistente e profondo».

Vermentino di Gallura Canayli Vendemmia Tardiva 2015 Cantina Gallura

«E certo fra i Vermentino di Sardegna più fitto, più equilibrato e integro di sempre il miglior vino della Cantina Gallura. È il suo Vermentino di Gallura Canayli Vendemmia Tardiva 2015, d'alsaziana uvosità al sapore, di mediterranea glicerinosità solare, di nitidissima enologia esecutiva con la sua limpida e inossidata varietale livrea. Perla di una serie di Vermentino che tutti si distinguono per la suadenza polposa espressiva, per la densa ricchezza della materia prima, per la limpidezza enologica trasformativa».

lucamaroni.com

#HASHTAG