Living

L’arredo come emblema di benessere: Notorius by Marioni

06 Febbraio 2020 -
DI Redazione

La cura per sé e per gli oggetti simbolo del benessere quotidiano di chi li sceglie è l'ispirazione principale per la nuova collezione di arredi Notorius di Marioni, firmata dall'Architetto Piero Angelo Orecchioni, protagonista tra le creazioni del brand al prossimo Salone del Mobile di Milano.

Platter Marioni

La collezione Platter di Marioni, con la sua linea di mobili e divani, mantiene, come da abitudine per la collezione Notorious, i riferimenti ai primi anni del Novecento citando l’Art Déco e l’architettura Brutalista che qui si fondono nelle forme e nella variegata scelta dei materiali con elementi più contemporanei. La caratterizzazione dei complementi è data dalla presenza in ogni singolo pezzo di un piano sollevato da terra, in grado di conferire leggerezza e dinamismo ai singoli elementi adagiati sopra: come appoggiati su un vassoio, ecco allora che prendono forma divani componibili, ma anche credenze e cabinet di varie dimensioni e altezze. La modularità, la componibilità e la personalizzazione diventano la cifra stilistica distintiva degli arredi, come nel caso del sistema modulare di imbottiti realizzati con telaio interno in legno e sedute, schienali e poggia braccia in poliuretano a densità differenziata. Qui il piano d'appoggio si configura come una mensola lineare in legno laccato nero sospesa su elementi in ottone spazzolato. Altra caratteristica del divano angolare è il tavolino integrato che racchiude una lampada da appoggio con diffusore in vetro opalino contenuta all’interno di una coppa in ceramica decorata a mano.

Sunset Marioni

La libreria Sunset prende spunto dall'omonima collezione di lampade, rubandone il segno grafico che, nel raddoppiarsi e ripetersi, diventa una preziosa e leggera armatura/gabbia in ottone con elementi in ceramica, adagiata su una solida base in legno verniciato nero, perfetta per custodire oggetti, libri ricordi. Ideale come libreria centro stanza che separa ma non divide, facendo dialogare i vari ambienti, mettendoli in connessione fra loro, offrendo due diverse facce e colori.

Pins Marioni

La famiglia Pins cresce con l’inserimento di varianti e decorazioni alternative. Ogni pezzo era già caratterizzato da una forte personalità capace di poter avere una propria vita indipendente oltre all’armonia creata dalle loro combinazioni. Gli oggetti mutano, scendono di scala, crescono e diventano altro e così i tavolini nati come appoggio utile per una seduta o un letto si rendono ancora più funzionali diventando preziose lampade e appendiabiti scultura, richiamando suggestive forme archetipiche. La struttura degli accessori è in ottone spazzolato, con basi ed elementi decorativi in ceramica smaltata e, nelle illuminazioni, globi in vetro acidato.

www.marioni.it

#HASHTAG