Narratè: racconti in tazza

07 Novembre 2015 -
DI Bycam
h5>Il food design reinventa il tea break con una bustina tutta da leggere e gustare.

Narratè è miscele secche da infusione di alta qualità che incontrano il piacere della lettura. Un'occasione per riscoprire il piacere di gustare un ottimo tè e di leggere un brano inedito dalla durata esatta del tempo di infusione. Ad ogni città la sua miscela selezionata con ingredienti appropriati a raccontare i colori e i profumi del territorio, per poterne assaporare il gusto. Il libretto riporta la descrizione della città, nella sua anima e nella sua personalità, cercando di regalare al lettore un'emozione viva e concreta. Un'esperienza multisensoriale che regala un'impressione della città scelta, una nuova modalità di fruizione dei contenuti culturali e della degustazione del tè. Narratè nasce dall'idea di una giovane start up milanese, Narrafood srl, che in pochi mesi ha già fatto incetta di premi nel settore del food, come la Creative Business Cup Italia 2015. A Novembre la società parteciperà alla CBC Internazionale a Copenaghen in rappresentanza della qualità made in Italy.

narrate-3 Per gustare un Narratè servono pochi gesti: basta sfilare la bustina dal libretto immergerla in acqua calda e lasciare in infusione per il tempo necessario alla lettura del racconto. Una volta terminato il tè è pronto da gustare. istruzioni

A Milano avevano tolto l'acqua e noi, come per magia, l'abbiamo riportata; almeno per un momento, almeno per una tazza, quanto basta perché il racconto prosegua attraverso il sapore.

Tè nero, Cannella e Zafferano rivela i colori del capoluogo Lombardo, la sua personalità, l'anima fashion e metropolita. Lo scrittore Stefano D'Andrea con estrema maestria porta il lettore a compiere un tour completo della città di Milano in soli cinque minuti.

Milano

Narratè racconta Expo con una selezione di prodotti provenienti da tutto il mondo. Una miscela che racchiude l'universalità dell'evento appena concluso, il tè nero si arricchisce di rooibos dall'Africa, cardamomo dall'Asia, cannella dall'Australia, cioccolato dal sud America e vaniglia dall'Europa. Giacomo Biraghi, autore del libro #expottimisti, descrive con semplicità la complessità dell'Esposizione 2015. 

Expo 2015 riflette sul tema dell'alimentazione, della produzione e del consumo del cibo, e del suo rapporto con l'ambiente, per cui quale miglior modo di sperimentarlo se non gustandosi il racconto anche attraverso il sapore di questa miscela rara, pregiata e universale come l'Expo?

Expo Federica Palocci
#HASHTAG