Ristoranti Milano

N10 Experience: a Milano il ristorante di Alex Del Piero

12 Ottobre 2019 -
DI Redazione

Dove sorgeva la stazione ferroviaria Milano-Monza, in via Monte Grappa, in prossimità di via Melchiorre Gioia, nasce oggi N10 experience Milano, un format di ristorazione che si propone come un vero e proprio viaggio nella qualità e nell'accoglienza, aperto da un fuoriclasse del calcio italiano e ispirato proprio al suo storico numero di maglia: Alessandro Del Piero.

N10, primo ristorante italiano aperto da Del Piero dopo l'esordio di Los Angeles, richiama infatti prima di tutto l’eccellenza, un’eccellenza che prende vita a partire dai piatti creati dallo Chef Corrado Michelazzo, alle pizze del Maestro pizzaiolo Marcello Costanzo, passando ancora per gli originali cocktail dei bartender, fino alla sala privée al piano superiore, firmata dalla bollicina italiana per antonomasia, ovvero Ferrari.

Una food experience da vivere in una location unica, dal design contemporaneo, accogliente, conviviale, in cui sostare in qualunque attimo e assaggiare un "boccone". Proprio sul concetto di "boccone" si sviluppa l’intero format gastronomico di N10, partendo da un'offerta culinaria agile, raffinata e studiata per dare l’opportunità di degustare più piatti firmati dallo chef, come anche più tipologie di pizza, all'insegna di una formula incentrata sulla condivisione.

«È possibile vivere l’esperienza dello show cooking - dichiarano gli ideatori di N10 - dove lo Chef Corrado Michelazzo propone dei “bocconi” in stile italiano con qualche tocco asiatico, bagaglio dei suoi anni in Asia».

Lo Chef Michelazzo, infatti, crea attorno alla realizzazione dei “bocconi” un percorso interattivo dove gli ospiti, seduti attorno al bancone, possono vivere a pieno le sue creazioni. La cucina dello chef colpisce perché è molto creativa, anche se realizzata con pochi e semplici ingredienti: «Ho portato con me dall’Oriente marinature, ingredienti, cotture, piccoli tocchi. Per creare una cucina rivisitata in cui le ricette classiche si trasformano in esperienza da condividere».

Il menù di N10 è un viaggio nell’esperienza e nella cucina di Corrado Michelazzo, che ha saputo evolvere ricette classiche e adattarle a una cucina attuale, non priva di influenze asiatiche. Il risultato sono piatti come il piccione marinato con spezie orientali con una base di sbrisolona al parmigiano e nocciole, che richiama l’origine piemontese di Michelazzo, o le lumache cotte in umido e in seguito in tempura con una spuma di aglio dolce accompagnato da una salsa al prezzemolo. «L’idea è nata qualche tempo fa quando sono tornato a casa e ho visto nella vigna di mio padre queste lumache nel verde e mi è venuto da pensare a un piatto in cui la lumaca fosse morbida dentro e croccante fuori».

Ma non c’è solo Oriente e Occidente nei piatti di Corrado Michelazzo, come nel caso del raviolo ripieno di salsa alla carbonara, con una crema di broccoli e colatura di alici accompagnato da del guanciale croccante e polvere di broccoli disidratati, o gli spaghetti con i pomodori Flagella di Castel di Sangro, ispirati all’antica ricetta napoletana della pasta “allo scarpariello”, impreziositi dall'aggiunta di nduja e ricotta secca, o ancora il risotto alla parmigiana di melanzane accompagnato da una mousse di melanzana affumicata al Josper, mozzarella, olio al basilico e polvere di pomodoro.

Spazio anche alle proposte vegetariane, con portate come l’Insalata russa calda e la Panna cotta ai funghi porcini con barbabietole, mentre sul fronte dei dessert spicca il leggerissimo tiramisù, realizzato con gli stessi ingredienti del classico, ma rivisitati: una crema leggera, un crumble di cioccolato e un gelato al caffè.

Una'esperienza gustativa a 360° da  vivere in una location dal design raffinato, interamente illuminata da luci iGuzzini: cuore di N10 à la sofosticata cucina a vista targata Molteni, prodotta a Lione totalmente a mano, dall'iconico colore rosso corsa. Tra la cucina e il bar, in uno spazio luminoso, dove i raggi del sole penetrano dalle ampie vetrate, possiamo ammirare le pareti di ceppo lombardo Marazzi, come tutti i rivestimenti del locale. Al piano terra spicca il grande bar, caratterizzato da una parete dorata a inserti, dove poter gustare un aperitivo attraverso l’esperienza dei "bite" e quella dello show cooking ad opera dello chef Corrado Michelazzo, che propone dei "bocconi" in stile italiano con qualche tocco asiatico. Esperienze sensoriali da vivere nel suggestivo dehor dallo stile lounge con tavoli, divanetti e zone verdi.

Al piano superiore si può gustare la pizza preparata con farine superiori ad alta digeribilità e con materie prime ricercate dal Maestro pizzaiolo Marcello Costanzo. All’origine del suo prodotto, infatti, c’è un accurata selezione delle farine di qualità superiore a basso contenuto di glutine con una giusta maturazione e una lievitazione lenta per potere avere un alto grado di digeribilità.

Photo Credits: Riccardo Banfi

www.n10milano.it

#HASHTAG