Ristoranti stellati

Un aperitivo stellato sull’albero a La Stua de Michil

01 Agosto 2019 -
DI Redazione

Una raffinata meta gourmet nel cuore delle Dolomiti altoatesine, racchiusa nello scrigno di Corvara in Badia: La Stua de Michil, il ristorante una stella Michelin dell'hotel La Perla di Corvara, cambia veste rinnovando la struttura e ampliando l'offerta con  nuove e suggestive esperienze di gusto.

Durante la pausa tra la stagione invernale e quella estiva, infatti, La Stua de Michil è stata oggetto di un'accurata opera di rinnovamento che ha interessato soprattutto le cucine, il cuore del ristorante stellato, in modo da rendere più funzionale e agevole il lavoro dello chef Nicola Laera e dei suoi sous chef Nicoló Zampieron e Alessandro Colombo insieme a tutta la brigata.

Suddivisa in spazi dedicati alle diverse preparazioni, la cucina si presenta con un mosaico di piastrelle che alternano il bianco e il nero a creare un affascinante effetto optical, mentre nuove credenze hanno sostituito i vecchi scaffali. Anche le antiche stube sono state ridisegnate per conferire più spazio fra un tavolo e l’altro senza modificare l’atmosfera che da sempre caratterizza questa Stüa dal fascino ladino più autentico. Adesso dalla Stube Anna è possibile interagire con i cuochi tramite un’ampia finestra, ammirando il loro accurato lavoro: quando i cuochi decidono di aprirla, infatti, è perché saranno proprio loro a servire l’aperitivo. I tavoli sono sempre undici così come i 40 posti a sedere, con in più la possibilità di riservare una sala grande per ogni tipo di cerimonia.

La botola che rende possibile l’unico accesso alla cantina, prima non molto visibile, adesso si trova al centro della Stüa interamente rivestita di vetro, dall'effetto leggero e conturbante. Quando il sommelier si cala attraverso la pertica centrale per risalire con la bottiglia richiesta l’effetto è tra l’esilarante e lo stupefacente.

Una raffinata cornice per assaporare gli eleganti piatti della carta de La Stua di Michil, oltre alle pietanze del menù degustazione intitolato Simbolo. Il termine, derivante dal greco, significa mettere insieme, unire due parti distinte e si sposa perfettamente con la cucina dello chef Nicola Laera che, avendo il papà pugliese e la mamma ladina, sa "quanto sia profondo il mare e quanto alte le montagne".

Inoltre, da quest’anno, è possibile degustare un suggestivo aperitivo sull’albero che si trova nel giardino di Casa. Riservato solo a due persone per volta, l'aperitivo propone un'esperienza intima, romantica e rilassante a base di champagne e gustosi snack d'accompagnamento. Un entrée da assaporare sotto le stelle perfetta per preparare il palato alla cena nella Stua de Michil.

www.laperlacorvara.it
#HASHTAG