Ricette

La ricetta della felicità è firmata Simone Rugiati

22 Maggio 2019 -
DI Redazione

Una ricetta unica, la cui combinazione di ingredienti è in grado di generare buonumore e benessere: è così che nasce Il Piatto della Felicità, nato dall'estro creativo dello chef Simone Rugiati, a base di ravioli fatti a mano ripieni di crema di patate e zucca, impreziositi da verdure.

Se infatti è appurato ormai che i soldi non fanno la felicità, non si può dire la stessa cosa per il cibo: gli ingredienti selezionati per la realizzazione della ricetta della felicità, nata dalla collaborazione tra il celebre chef e Groupon, se assemblati con maestria e sapienza, sono in grado di generare stimoli positivi  e sentimenti di benessere, che possono essere quantificati attraverso reazioni chimiche misurabili. Il piatto, un trionfo di verdure coloratissime sapientemente combinate per esaltare il gusto delle materie prime, è innovativo, vivace e concepito per suscitare emozioni.

Al di là dell’istinto primordiale e spontaneo alla base del nutrirsi, esistono diversi studi che hanno evidenziato come il buonumore e la serenità dipendano dalla presenza equilibrata nell’organismo di alcune specifiche sostanze: la serotonina, la noradrenalina e la dopamina.

«Questi neurotrasmettitori, incaricati di veicolare le informazioni fra le cellule del sistema nervoso, hanno ciascuno un ruolo specifico: la serotonina favorisce la distensione, la serenità e il benessere; la dopamina è strettamente legata alla nostra capacità di provare piacere, interesse ed entusiasmo; la noradrenalina, infine, è importante per aumentare la carica e la motivazione. - specifica il Dr. Giorgio Donegani, tecnologo alimentare ed esperto di nutrizione - Quando ci sentiamo giù senza motivo, quando vediamo tutto grigio, è segno che scarseggiano questi neurotrasmettitori ed è il caso di riequilibrarne la presenza. È a questo punto che si rivela prezioso il cibo, in particolare quegli alimenti che forniscono all’organismo il materiale necessario per costruire i tre neurotrasmettitori del benessere».

Grazie alle loro proprietà nutritive, ogni ingrediente del Piatto della Felicità contribuisce a generare sensazioni positive e di benessere: gli asparagi per esempio sono al primo posto tra gli ortaggi come sorgente di triptofano e forniscono buone quote di tirosina, entrambi precursori dei neurotrasmettitori del buonumore; le patate poi apportano buone quote di fenilalanina (precursore indiretto della produzione di dopamina) e di triptofano, mentre la presenza di amido favorisce la formazione di serotonina. Se anche la farina si rivela molto efficace nello stimolare la produzione di serotonina, i semi di zucca forniscono invece discrete quote di magnesio, utile contro lo stress.

Tutte le materie prima impiegate, quindi, giocano quindi un ruolo fondamentale e la ricetta, completamente vegetariana, economica e facile da preparare, è stata studiata tenendo in considerazione i valori nutritivi degli ingredienti e la fisiologia del corpo.

Ecco la ricetta del Piatto della Felicità: Ravioli ripieni di crema di patate e zucca, cime di broccolo e cavolfiore ripassate, punte di asparagi e gambi in crema, rapa rossa e bianca marinata, chips di cavolo nero, fagioli all’occhio con fondo di verdure, olio di lino, tuorlo marinato e sale aromatico ai semi di lino e zucca.

Piatto della Felicità by Chef Simone Rugiati: Ingredienti per 4 persone

Asparagi 8 pz, Broccolo romano 1 pz, Cavolfiore 1 pz, Cavolo nero 10 foglie, Fagioli all’occhio cotti 150 gr, Semi di lino 20 gr, Semi di zucca 15 gr, Rosmarino 1 rametto, Salvia 1 rametto, Olio di lino qb, Olio evo, sale e pepe.

Per le rape marinate

Rapa rossa 1 pz, Rapa variegata 1 pz, Acidulato di umeboshi qb.

Per il ripieno

Zucca mantovana 500 gr, Patate 300 gr, Rosmarino 1 rametto.

Per marinare i tuorli

Tuorli 2 pz, Sale 150 gr, Zucchero 150 gr.

Per la pasta fresca

Farina 500 gr, Tuorli 15 pz, Sale 15 gr.

Piatto della Felicità by Chef Simone Rugiati: Procedimento

Unire sale e zucchero in una ciotola e riempire con la metà un piccolo contenitore a chiusura ermetica. Disporre sopra i tuorli e coprirli con la metà restante della miscela di sale e zucchero. Lasciarli per 2 giorni in frigorifero.

Preparare la pasta fresca unendo in planetaria o su di un piano di legno, la farina, al sale e ai tuorli. Conservarla in frigorifero.

Per il ripieno tagliare zucca e patate a pezzi della stessa dimensione, condirle in teglia con olio evo, sale, pepe e il rosmarino. Cuocerle a 170° fino a che non saranno dorate. Frullare il tutto dopo aver tolto il rametto di rosmarino, regolare di sale e pepe e trasferire in sac à poche. Stendere la pasta, farcire con il ripieno di patate e zucca e formare i ravioli.

Mondare quindi le verdure, conservare tutti gli scarti e cuocerli in forno a 150° fino a che non inizieranno appena a bruciarsi. Trasferire il tutto in una pentola, coprire d’acqua e lasciare restringere. Eliminare le verdure quando il liquido avrà preso un colore ambrato deciso e ridurre il liquido così ottenuto della metà.

Preparare le chips privando il cavolo della costa centrale, farlo a pezzetti, condirlo con olio, sale, pepe e infornare a 170° per pochi minuti, fino a che non sarà croccante. Tagliare le rape a fette sottili e poi a dischetti di 2 cm di diametro. Bagnarle con l’acidulato di umeboshi, salare e conservare a parte in modo che si marinino.

Sbollentare le punte degli asparagi e le cime dei broccoli. Tagliare sottili i gambi e cuocerli qualche minuto con poco olio evo. Aggiungere poca acqua per volta fino a che non diventano morbidi. Salare, pepare e frullare.

Scaldare l’olio evo in un pentolino insieme a un rametto di rosmarino e a uno di salvia. Aggiungete i fagioli all’occhio cotti, salare, pepare e cuocere per qualche minuto per farli insaporire. Per il sale aromatico tritare finemente i semi di zucca insieme a quelli di lino e a una presa di sale fino. Ripassare le cime insieme alle punte di asparagi divise a metà in padella con poco olio evo fino a farle arrostire. Cuocere i ravioli, scolarli nella padella insieme alle verdure arrostite e lucidare con l’olio di lino e il fondo di verdure.

Servire i vostri ravioli insieme alle verdure aggiungendo le rape croccanti, i fagioli all’occhio, le chips di cavolo, il sale aromatico e in finitura una grattugiata di tuorlo marinato.

#HASHTAG