Prodotti

La grappa La Gold Roner è distillato di vinaccia dell’anno

20 Luglio 2019 -
DI Redazione

Un'acquavite dall'aroma inebriante e dall'anima raffinata firmata dall'inconfondibile stile Roner: la grappa invecchiata “La Gold” dell'azienda altoatesina si aggiudica il premio di distillato di vinaccia dell'anno 2019 assegnato dal sedicesimo International Spirits Award.

Grande classico di casa Roner, la grappa “La Gold” invecchiata ha convinto la giuria composta da esperti internazionali che l’ha valutata come migliore distillato della categoria a livello internazionale.

Un prestigioso riconoscimento che premia l'eccellenza dei prodotti made in Italy di Roner: la pregiata grappa è infatti realizzata con vinacce accuratamente selezionate di Gewürztraminer, Vernatsch e Pinot nero. L’invecchiamento in botti di rovere rende unica questa elegante grappa ammorbidendo i tipici aromi del distillato altoatesino con note speziate e calde.

Alta qualità e unicità sono stati infatti requisiti fondamentali per la vittoria de La Gold agli International Spirits Awards, dove sono stati presentati circa 1000 distillati provenienti da tutto il mondo e valutati in degustazioni alla cieca da una giuria composta da 67 esperti. Un gruppo ristretto di 5 - 6 esaminatori ha poi sottoposto ogni prodotto ad una valutazione severa. Si parte dall’aspetto in cui vengono valutate brillantezza e colore. Si passa poi all’analisi sensoriale: profumo, purezza e tipicità sono gli aspetti valutati. Si conclude con la degustazione in cui vengono giudicate armonia e sapore.

Distillerie Roner

Era il 1946 quando Gottfried Roner iniziò a distillare, posizionando un primo alambicco nella casa di famiglia. La distillazione è un arte antichissima che affonda le sue radici nella tradizione magica dell'alchimia e che nell'arco alpino fa parte della tradizione contadina. Dopo i primi successi ottenuti con la produzione delle grappe, Gottfried, appassionato della sua terra e dei suoi frutti, decise di arricchire la sua produzione: macerando, come da tradizione, nella grappa radici e bacche dei boschi circostanti, ottenne i liquori alla genziana, al ginepro e al mirtillo, ancora oggi tra i fiori all'occhiello delle Distillerie Roner. Karin Roner, terza generazione della famiglia, dal 2007 ha ereditato dal padre Andreas la gestione dell’azienda.

Nella sede di Termeno è possibile scoprire, durante una visita guidata o direttamente nel negozio, la gamma completa di prodotti. Uno dei prodotti più innovativi dell’azienda è il Gin, ottenuto con materie prime regionali: le pigne, che raggiungono la maturità ideale dopo tre anni e vengono raccolte a mano in estate, provengono infatti dalle pendici del Weißhorn, il Corno Bianco. Inoltre, la ricetta di Roner prevede l’impiego di erbe alpine, erbe mediterranee, radici e fiori provenienti dai piedi delle Alpi. L'acqua alpina ricava dalla sorgente dello stabilimento viene utilizzata per tutte le fasi di lavorazione di questo "gin alpino".

Tra i classici di Roner merita poi una menzione il distillato di pera Williams, ottenuto grazie a decenni di esperienza. Tra le novità nella gamma di prodotto spiccano invece due varietà di rum (bianco e invecchiato) e vermouth bianco e rosso.

www.roner.com
#HASHTAG