Living

A bright experience: l’interior design di Flou

08 Gennaio 2020 -
DI Redazione

Ripensare l’interior design in funzione della luce: questa la chiave di lettura degli arredi e accessori per la casa firmati Flou.

Una luce delicata e onirica che delimita gli spazi e segna il passaggio da situazioni domestiche notturne, intime e raccolte ad atmosfere diurne, serene e gioiose. Una luce concepita per assecondare il desiderio di rifugiarsi nel proprio rassicurante nido e al tempo stesso esorta ad aprirsi, ospitare, condividere, socializzare.

Uno spazio bianco interrotto da pennellate verde forest e arancio pumpkin: ecco i colori base della collezioni Flou, dove il bianco si spoglia delle sue suggestioni minimaliste diventando mezzo per far risaltare la valenza dei prodotti, spezzando la continuità dei grigi e dei neri, calibrando nuances e sfumature ed esaltare la corposità dei tessuti e la raffinatezza di dettagli e finiture.

Myplace

«Quando ho immaginato Myplace avevo in mente di dare forma a un pensiero: quello di avere nel tuo spazio - nel tuo abitare lo spazio - un posto confortevole, accogliente e informale dove rifugiarsi dopo una giornata infernale, dove ridere guardando un film, dove svelare un segreto ad un amico, sbalordirsi per un gossip, leggere un libro, fare l’amore, esplorare un pezzo di mondo senza spostarsi di un centimetro». Così la designer Emanuela Garbin descrive la genesi del divano Myplace. Tre diverse profondità di seduta rispondono alle più esigenti aspettative in termini di relax e comodità. Le composizioni possono essere convenzionali, ovvero collocabili a parete, oppure a ventaglio, diventando protagoniste centrali del living. La libertà compositiva di sedute, braccioli e schienali – in tutto venti elementi – permette inoltre la più ampia e svariata personalizzazione. I tavolini Myplace, dal piano in cemento spazzolato a mano e forme di pentagoni ed esagoni irregolari, costituiscono il complemento perfetto del divano, inserendosi tra le sedute e assecondando armoniosamente la curvatura delle composizioni.

Binario

«Alla base del progetto l’idea di avvicinare mondi diversi del nostro quotidiano, come l’ambiente domestico e lo spazio pubblico, coniugando in un unico concept sistemico le rispettive caratteristiche ed esigenze. Forme sobrie e funzionali definiscono l’estetica e il comfort del prodotto che si adatta a spazi lavorativi sempre più domestici e a spazi abitativi sempre meno generosi», spiega Pinuccio Borgonovo a proposito di Binario by Flou. Divano in linea a due o a tre posti dal carattere nobile e rassicurante, in Binario la sobrietà della linea si accompagna a un'immagine di lievità, sottolineata dal particolare doppio piedino che lo mantiene alto da terra. La seduta di profondità moderata e lo schienale di altezza contenuta denotano un attento studio delle proporzioni, garante di comfort, esaltato da ampi cuscini in piuma che riprendono il dettaglio sartoriale delle cuciture in rilievo presenti sul perimetro dei braccioli, conferendo all’insieme un tratto raffinato, elegante e distintivo.

Newbond

«La panca disegnata per Flou nasce dall’esigenza di realizzare una seduta sospesa, aerea, che esaltasse al tempo stesso l’eccellenza dell’azienda nella lavorazione dei tessuti e delle pelli». Così il designer Matteo Nunziati descrive la panca Newbond: la struttura imbottita, sostenuta da esili gambe cilindriche in metallo, è completata da cuscini rifiniti da accurate cuciture a vista. Struttura e cuscinatura sono collegate da particolari cinghie in pelle ton-sur-ton o a contrasto: un dettaglio di design dall'indubbia raffinatezza.

CCCube

«Gli elementi di CCCube sono caratterizzati da forme razionali e rigorose. La struttura realizzata come l’archetipo del contenitore è valorizzata dal basamento, che dona al prodotto una sofisticata ironia, un dettaglio in grado di stupire e incuriosire l’osservatore. In un prodotto Natevo inoltre non poteva mancare il sapiente inserimento della luce, vero e proprio “fil rouge” che svolge il ruolo di protagonista e valorizza tutto ciò che lo circonda». Carlo Colombo firma per Natevo by Flou l'originale sistema di elementi modulari con fissaggio a muro CCCube, complemento di arredo perfetto per impreziosire living o zona notte. Moduli a giorno, con anta a ribalta, con cassetti o con vano a giorno e cassetto possono essere utilizzati singolarmente o liberamente accostati, offrendo una grande versatilità di impiego. L’aspetto monolitico e geometrico degli elementi è alleggerito dalla luce proveniente dai LED alloggiati nel lato in appoggio alla parete e nell’esile quanto robusta gamba che li sostiene: un dettaglio estetico e funzionale distintivo.

Babele

«Babele – mobile contenitore e allo stesso tempo lampada – è una forma ispirata alle antiche architetture dello Yemen. L’idea è la sintesi di un oggetto iconico ed architettonico multifunzionale, tecnologico, ma allo stesso tempo elegante e senza tempo». Disegnato da Matteo Nunziati, la libreria girevole Babele, dalla forma piacevolmente arrotondata, presenta quattro ripiani orizzontali e divisori verticali di profondità diverse studiati per riporre adeguatamente libri, vasi e oggetti d’affezione. La struttura in metallo e legno incorpora al centro una colonna dotata di LED che, oltre a illuminare, funge da asse di rotazione, rendendo Babele un oggetto prezioso dal design raffinato ed evocativo.

Briscola

«La ricerca di una forma che trasmettesse immediatamente una sensazione di comfort, utilizzando dimensioni importanti e con chiari riferimenti al passato»: ecco la suggestione che ha condotto Pinuccio Borgonovo alla creazione della seduta Briscola.

Pensata per essere accostata a ogni tipo di tavolo, la sedia ha un profilo sinuoso e avvolgente. Il comfort della seduta, assicurato da base e schienale costituiti da un unico guscio schiumato, la rendono inseribile in qualsiasi contesto. La linea tondeggiante, che contrasta con i tagli decisi del rivestimento, conferisce alla sedia un aspetto ricercato, con evidenti richiami al mondo dell’automotive.

www.flou.it

#HASHTAG