Design fair

Interior Moments: Imm Cologne 2020

13 Gennaio 2020 -
DI Redazione

Con un format tutto rinnovato imm cologne 2020 apre anche quest'anno la stagione fieristica del design: da oggi al 19 gennaio la storica rassegna del mobile approfondisce a Fiera di Colonia i temi economici e i trend del prossimo futuro in materia di design, puntando su una dimensione emozionale.

Una kermesse che da sempre si propone di rispecchiare fedelmente il mercato e i suoi perenni cambamenti, con circa 1.200 espositori, di cui il 78% internazionali e oltre 90 aziende made in Italy, tra cui realtà d'eccellenza come Cattelan, Molteni, Gallotti & Radice, Natuzzi, Giorgetti e tante altre.

L’edizione 2020 presenta un layout rinnovato, con una migliore organizzazione delle aree tematiche, dipanate in due grandi poli di attrazione: il nuovo segmento Home, ovvero il mondo dell’arredo in tutte le sue espressioni suddiviso nelle tre proposte Home Sleep, Home Scenes e Home Settings, e l’universo Pure, vale a dire il mondo delle aziende top di gamma e dei temi più legati al design, a sua volta articolato nelle sezioni Pure Atmospheres, collocazione privilegiata dai più importanti brand del design, Pure Editions, incentrato sugli editori, Pure Architects, evento che ogni due anni anima la rassegna con un ambito dedicato all’architettura d’interni, con aziende impegnate in segmenti diversi dal mobile, quali l’arredo bagno, le pavimentazioni, i rivestimenti e il sempre più “permeante” tema della “smart home”. Inoltre, ampio spazio è dato alla 17esima edizione del Pure Talent Contest, iniziativa dedicata ai talenti creativi di domani.

Come da tradizione, anche quest'anno Imm Cologne è il palcoscenico per presentare la casa ideale secondo il punto di vista di un designer: quest'anno la Das Haus è stata realizzata dallo studio spagnolo Mut Design, fondato da Alberto Sánchez e Eduardo Villalón, con base a Valencia, incarnando al meglio la filosofia creativa dei suoi creatori, ovvero uno stile di vita che coniuga la vita all’aperto con gli spazi chiusi, dove natura e spazio abitato da sempre convivono in armonia.

La Das Haus di Mut ruota intorno al concetto di casa spagnola, adattata allo spirito contemporaneo: lo spazio interno, con le funzioni connesse alla cucina, al bagno e al sonno, si integra agli spazi all’aperto, come nella tradizione spagnola del patio. Gli ambienti diventano così fluidi e le diverse funzioni si mescolano, creando spazi continui senza troppe divisioni tra indoor e outdoor: la casa, a un solo piano, ricorda nelle forme un padiglione classico, formato dalla combinazione di un cerchio e una piazza, in stile minimalista, aperto su tutti i lati.

"A la fresca", ovvero "Uscire all'aria aperta", è il nome che Mut Design ha dato alla sua interpretazione dello spazio abitativo simulato: la scelta del nome è un chiaro riferimento alla cultura che persiste ancora nei villaggi della zona di incontrarsi per le strade e le piazze di una serata. Dopo il caldo del giorno, che costringe le persone a rimanere a porte chiuse, questa usanza offre l'opportunità di sedersi insieme a vicini e amici per godersi la fresca brezza nel tempo libero. Un modo di vivere che rispecchia il crescente desiderio contemporaneo di vivere a contatto con la natura, in un ambiente dotato di ampie e luminose vetrate, inondati dalla luce naturale, dove interni ed esterni si integrano senza apparente soluzione di continuità

www.imm-cologne.com

#HASHTAG