Accessori

L’arte veste la quotidianità: le tazzine illy Art Collection

27 Novembre 2019 -
DI Redazione

Suggestive tonalità e raffinati decori vestono le tazzine d'autore di illy Art Collection, dedicata quest'anno a Biennale Arte 2019.

Quattro artisti selezionati da Ralph Rugoff, curatore della Biennale, hanno infatti prestato il proprio talento per realizzare altrettanti pezzi unici, affermazioni originali, eterogenee ma connesse nello spirito dei tempi “interessanti” che ha animato la 58. Esposizione Internazionale d’Arte “May You Live in Interesting Times”.

«Per decorare le tazzine da caffè per illy Art Collection, ho invitato quattro artisti molto speciali e piuttosto diversi della Biennale Arte 2019: Cameron Jamie, Ad Minoliti, Ulrike Müller e Slavs & Tatars. Tutti questi artisti fanno un lavoro che si distingue per il carattere grafico altamente creativo e attraente, una qualità che ritenevo indispensabile per questo particolare incarico. Dopo tutto, una tazza di caffè è una piccola tela con cui lavorare, il suo design richiede una brevità stilistica, un talento per una geniale sintesi», afferma Ralph Rugoff, curatore della Biennale arte 2019.

Ciò che unisce illycaffè e Biennale Arte da 10 edizioni è infatti una autentica comunione d’intenti: la costante ricerca creativa unita alla passione per il bello e il buono, al cuore dell’azienda. Un incontro che si realizza in quattro piccoli oggetti d’arte, diversi per stile e significato, dove ogni volta il piacere sensoriale del caffè si amplifica in quello estetico dell’arte.

My sketch book di Cameron Jamie nasce dall'abitudine dell'artista di prendere nota dei particolari che rendono le sue giornate ricche di significato: lo stesso Jamie riscopre infatti il piacere di rileggere il suo quaderno degli appunti bevendo un caffè, in un momento in cui tutti gli elementi si legano tra loro e sembrano assumere un senso nuovo, creativo. C’è infatti un filo invisibile che unisce tra loro parole e disegno, mostrandoci la bellezza delle cose più semplici, come ad esempio un fiore: un piccolo elemento che spunta nel nostro quotidiano per rallegrarlo. Come una tazzina di caffè.

Something joyful di AD Minoliti gioca con le forme e con i colori: i motivi che decorano la tazzina sono semplici e invitano a immaginare storie e personaggi ogni volta diversi, a seconda del punto di vista di chi li osserva. Si può partire da un gatto o da un mostro, entrambi elementi chiave nel lavoro dell’artista: l’importante è farlo con gioia e divertimento, seguendo ognuno la propria composizione mentale di un puzzle che colora il momento del caffè.

The Dark One del collettivo artistico Slavs and Tatars arricchisce illy Art Collection di un accessorio omaggio alle origini geografiche del caffè attraverso un gioco fonetico. Tre lettere appartenenti a tre diversi alfabeti riproducono quasi per magia lo stesso suono gutturale “qaf”, la prima lettera della parola “caffè” nell'Africa orientale e nella penisola arabica. L’arabo ق, l’ebraico ק e il cirillico Қ si alternano esaltando linguaggio e sensualità, in un decoro che unisce geopolitica, cibo e performance artistica, dando a una semplice tazzina un significato unico.

Fitting di Ulrike Müller, infine, combina elementi digitali e disegnati a mano, adattandoli gli uni agli altri. Il risultato è un oggetto di uso quotidiano che utilizza elementi decorativi per distruggere i miti della pittura eroica.

www.illy.com

#HASHTAG