Lighting design

La magia della luce: le collezioni Saint Louis

30 Settembre 2019 -
DI Redazione

Eleganza senza tempo dal fascino contemporaneo per le collezioni di luci firmate Saint Louis, declinate in raffinato e lucente cristallo soffiato a bocca e intagliato a mano.

Perfette per impreziosire con stile un ambiente dall'arredamento audace e allegro, le illuminazioni Saint Louis sono ispirate al tema "Tra cielo e terra", scelto dal brand per le creazioni di quest'anno, in particolare di Folia, disegnata da Noé Duchaufour-Lawrance.

«Ho questo amore delle nuvole, le belle nuvole che il vento spettina. A forza di guardarle, ho amato il cielo. Il mio pensiero prendeva questa inclinazione di cedere alle metamorfosi indefinibili di forme solubili». Proprio questa citazione di Henri Bosco incarna la filosofia alla base degli oggetti luminosi di Saint Louis.

«Come Henri Bosco, quest’anno prendiamo l’abitudine di camminare tra il cielo e la terra senza paura delle vertigini. - spiega Anne Lhomme, direttrice artistica di Saint-Louis - Perché ci sono oggetti intorno a noi che, benché reali, producono qualche cosa che lo è meno. Quest’ombra in movimento che deforma la persistenza degli oggetti, il bagliore che prolunga la loro vita o vacilla sotto il nostro sguardo, ci conducono a prestare attenzione alla realtà impalpabile. Chi di noi non ha ancora provato a catturare un danzante raggio di luce? Vorremmo afferrare la luce che ci sfida con i suoi giochi inducendoci a credere che la realtà sia finzione. Le nostre certezze vacillano. Sogniamo a occhi aperti e il sogno ci spinge a oscillare tra il cielo e la terra. Tra il solido e il vaporoso. Come una passeggiata verso l’immaginario, in immagini e a parole, vi proponiamo di entrare in questo incanto. Perché se c’è una cosa di cui siamo certi, è che al di là dalla materia tangibile, siamo costantemente circondati dall’impercettibile. In questi interstizi, cosa c’è di meglio che catturare la luce mantenendo l’anima di un bambino».

«Il cristallo possiede la sorprendente capacità di catturare e amplificare ogni raggio di luce. - spiega Noé Duchaufour-Lawrance, designer della collezione Folia di Saint-Louis - Il contrasto tra la semplicità dei mezzi utilizzati e la potenza delle opere di land art mette in discussione la mia pratica di designer, su come creare un design di funzione ed emozione con la stessa correttezza e verità».

Nasce nella manifattura attorniata da foreste la collezione Folia, nella quale s’incontrano due materie nobili e primordiali con le loro caratteristiche: la luce del cristallo e la forza del legno. Una visione contemporanea della natura sinergica con il pensiero creativo del designer Noé Duchaufour-Lawrance. «Svelare la luce del cristallo è stato uno dei temi di questa collezione. Ho voluto dare nuova forma alla luce applicando al cristallo una dimensione organica e minimale. Così è nata Folia».

La collezione si compone di un articolato sistema modulare utilizzato come sospensioni, a parete e a soffitto, e completato da una sospensione e una applique a luce singola. A queste luci dalle molteplici combinazioni si aggiungono la baladeuse Folia, una lampada da appoggio evocatrice di misteriose atmosfere, e un lampadario d’ispirazione classica eppure incredibilmente attuale.

Ogni pezzo di cristallo è decorato da marcate incisioni a ugnatura, geometriche e organiciste, in omaggio alle foglie dei boschi cedui della Mosella, dove ha sede la manifattura Saint-Louis. A questa lavorazione si aggiunge la versione con le foglie incise satinate: un tocco di ulteriore raffinatezza e di gioco della luce con il cristallo.

Gli elementi della collezione Folia, dalle forme pure e con un ricco taglio del cristallo in profondi smussi, risvegliano nuovi echi nella finitura in cristallo satinato. Questa lavorazione ricorda la brina che si deposita sulle foglie e su tutta la natura circostante la manifattura. Una finitura in sintonia con la visione di Noé Duchaufour-Lawrance, ispirata al carattere universale della natura.

Riguardo al sistema di luci modulari Folia, il designer spiega: «Ho progettato questi moduli come rami di alberi luminosi che possono essere installati in modo diverso secondo il luogo. Evocano ramificazioni geometriche, quasi frattali luminosi. Questa lettura scientifica e matematica è anche un altro modo di guardare alla natura misteriosa che ci circonda».

Un sistema di luci la cui caratteristica, oltre alla modularità, è la possibilità di montaggio come luci sia a sospensione, sia da soffitto, sia da parete. La collezione si compone di sette moduli in frassino chiaro, scuro o bianco, proveniente da foreste francesi, che supportano dai 3 ai 20 punti luce. Le verrine sono in cristallo chiaro o satinato e, per ogni modulo, al momento dell’installazione, si può scegliere tra molteplici configurazioni e orientazioni. Oltre alle numerose combinazioni di base, il servizio semi-custom di Saint-Louis permette di scegliere un personale abbinamento tra il legno (frassino chiaro, bianco o scuro), il cristallo (cristallo chiaro o doppiato di cristallo verde chartreuse) e il supporto in metallo dei punti luce (cromato oppure in ottone spazzolato).

«La collezione ha tratto ispirazione dalla materia stessa del cristallo, per evidenziare la sua magia interiore, la sua capacità di moltiplicare la luce. È anche per seguire questo principio di creazione organica che ho immaginato una collezione modulare, evolutiva, al fine di illuminare interni dalle diverse tipologie, dall’architettura pubblica alle abitazioni private», afferma Noé Duchaufour-Lawrance.

Folia è anche disponibile nella variante a sospensione, sviluppando con eleganza il tema del design contemporaneo della collezione, prestandosi alla disposizione di file di luci, in cerchio o in linea, per esempio sopra a un tavolo o un bancone da bar. Complementari alle sospensioni e nella stessa ottica di sviluppo di una linea contemporanea e corrispondente all’odierno abitare, le piccole applique sono disponibili in versione cromata o ottone spazzolato.

Originale oggetto decorativo dall'allure sofisticata è poi la Baladeuse Folia, lampada dal design unico, perfetta da integrare in ogni tipo di ambiente. «La manifattura di Saint-Louis è situata nel cuore di una foresta. È molto facile prendere un sentiero e inoltrarsi tra gli alberi. La baladeuse esplora questa idea di camminata misteriosa al crepuscolo». Il cristallo è lavorato a tagli obliqui (ovvero a ugnatura) disposti a scala creando un motivo geometrico che la luce interna demoltiplica e proietta. La lampada è un condensato di tecnologia al servizio del cristallo: la baladeuse Folia contiene una luce a LED autonoma, è nomade e senza fili, prestandosi a un impiego interno o esterno, grazie anche alla sua natura ricaricabile,

Spazio, infine, ai tre lampadari in stile classico Folia: il taglio geometrico del cristallo si dispiega lungo le coppe, padelline e balaustri in cristallo chiaro o satinato.

www.saint-louis.com

#HASHTAG