Ristoranti Roma

La cucina “democratica” a misura dell’ospite: Il Tuo Vissani

28 Febbraio 2020 -
DI Redazione

Un innovativo progetto di cucina contemporanea e "democratica", con una proposta gastronomica tagliata su misura dell’ospite, che muta a seconda delle ore e si basa su ricerca del prodotto, leggerezza e sapori della tradizione: ecco "Il Tuo Vissani", il nuovo concept capitolino firmato dallo chef stellato Gianfranco Vissani a Piazza San Pantaleo, nel cuore delle bellezze storiche di Piazza Navona.

Da più trent'anni ai vetrici dell'enogastronomia nazionale, il celebre chef di Baschi giunge finalmente a Roma, dopo anni in cui si paventava l'apertura di un suo ristorante nella capitale, portando con sé un'inedita idea di cucina di ricerca che ribalta il tradizionale punto di vista: Il Tuo Vissani viene creato sulle aspettative del cliente per essere, appunto, proprio “TUO”.

Tuo perché nato per coinvolgere tutti, di qualsiasi età o censo, dal VissaniLove, il Brunch delle Meraviglie dove la pausa pranzo diventa un momento speciale e indimenticabile, alla Merenda pomeridiana tra dolci e salati di facile concezione ma sempre di indiscussa qualità, dall’AperiDivo OredOro con sei Tapas scelte dal maestro Vissani e una settima a sorpres accompagnate da un calice di vino o un cocktail a libera scelta, fino alla cena #VissaniSmart, una cena dinamica dove il menù consigliato da Vissani sarà composto da ciò che di meglio propone quel giorno il mercato, con gustose variazione di crudi e cotti di pesce, carni e verdure, primi e secondi piatti di grande personalità e struttura. A far da complemento, il bar mixology che avrà lo stesso concetto, portando alla ribalta i distillati italiani.

Il nodo centrale di questa offerta è costituito dal prodotto gastronomico, rigorosamente “fatto in Italia”, valorizzando le piccole e medie imprese agricole e cercando di avvicinare a una cucina gourmand e gourmet il pubblico più variegato. Un “prodotto” che verrà messo in vendita ne Il Tuo Vissani e, al tempo stesso, sarà l’ingrediente base utilizzato dallo chef nei suoi piatti. Il cliente potrà quindi sia assaggiare la cucina dello chef sia farne propria l’anima, potendo portare con sé, a casa, l’elemento principe delle preparazioni, in un percorso gustativo, salubre ed etico senza eguali.

Il protagonista, quindi, non è solo Vissani ma anche l’ospite consapevole su cui l’offerta gastronomica viene modellata, con una trasparenza totale nella semplicità della cucina e nelle preparazioni: «si sviluppa un concetto quasi banale ma dalla forza inarrestabile e quasi rivoluzionaria, secondo cui il benessere delle persone e il gusto sono centrali. Il Tuo Vissani è un luogo in cui la diversità è ricchezza e la cucina e l’accoglienza diventano arte sopraffina».

Il concept de Il Tuo Vissani nasce dal maestro di Baschi insieme a suo figlio Luca - braccio destro e direttore generale di tutte le sue attività - ed è stato fortemente voluto dall’imprenditore di origine calabrese Domenico Iozzi, che ha creduto e investito su di esso. Il risultato è un locale nato dalla passione per il buon bere e il buon mangiare, per una vita conviviale, per uno stile di vita dinamico e pieno di energia, aperto ad ogni ora per chiunque voglia concedersi una pausa rilassante.

Il tutto in un angolo incantevole della capitale, in una piazzetta della Roma papalina tra Piazza Navona, la statua di Pasquino e Campo de’ Fiori: Il Tuo Vissani è caratterizzato dall’impiego di metalli come il ferro battuto, il ferro brunito e l’ottone, che, insieme al velluto rosso cardinale delle sedute, gli conferiscono uno stile inconfondibile. Il locale si dispone su tre livelli, ognuno dei quali può essere scelto dagli ospiti per differenti occasioni: il piano strada con i banconi della cucina e del mixology a vista; il mezzanino, dove avvolgenti poltrone in velluto dallo schienale alto e dai colori accesi – blu, giallo, rosso, verde – sono raccolte intorno a tavoli da caffè e regalano intime ore rilassate e, infine, l’enoteca al piano inferiore dove, con il suo bancone circolare e le bottiglie di grandi vini e distillati, perfetta per momenti di degustazioni, lezioni dello chef Vissani o eventi privati.

Il murales di San Pantaleo, presente anche sui menù, accoglie gli ospiti da una parete di fronte all’entrata: la pittura murale acrilica è stata creata dall’artista Leonardo Spina, che ha riletto l’iconografia del santo in chiave contemporanea creando una nuova immagine di culto per gli amanti del food & beverage. L’iconografia del santo lo rappresenta in veste di medico nell’atto di somministrare alcune medicine e così nel nuovo disegno il cucchiaio è diventato uno spoon, le medicine si sono trasformate in un prezioso cocktail e il mantello in un kimono alla moda con motivi geometrici. Il volto del santo è quello del conte Camillo Negroni, inventore del celebre cocktail oltre che icona italiana di stile e viveur di inizio secolo.

   

#HASHTAG