Il tempo dell’arte: Torino risplende di emozioni con Artissima 2018

25 Ottobre 2018 -
DI Bycam
h2 style="text-align: center">Il tempo dell'arte: Torino risplende di emozioni con Artissima 2018

Il tempo di un'emozione diventa dinamismo e vitalità, un flusso irresistibile che proviene da quella strana, affascinante e indefinibile entità astratta nota come arte: "Time is on our side" è il tema della 25° edizione di Artissima, l'Internazionale di Arte Contemporanea di Torino, in programma all'Oval di Torino dal 2 al 4 novembre.

Artissima Fair Torino

25 anni di arte si trasformano così in un'occasione per riflettere sul "tempo", inteso non come mera cristallizzazione del ricordo e della celebrazione, ma proposto come flusso dinamico, in grado di imprimere il ritmo del cambiamento, preservando la sospensione temporale dell’emozione dell’opera d’arte.

Artissima Fair Torino

«Il tempo è dalla nostra parte, dalla parte di chi nel mondo dell’arte vuole scoprire ed emozionarsi, assaporare e riflettere, aprirsi al diverso e al cambiamento. - spiega Ilaria Bonacossa, direttrice di Artissima - Il tempo dedicato dalle gallerie a scoprire e riscoprire gli artisti, a produrre i loro lavori e a sostenere la  ricerca creativa. Il tempo delle immagini capaci di attivare pensieri ed emozioni e non essere passivamente consumate. Il tempo dell’ascolto della nuova sezione Sound, un percorso sorprendente attraverso 16 installazioni sonore. Il tempo accelerato dell’approfondimento delle opportunità che il digitale ci offre. Il tempo del disegno che è insieme progetto e opera finita, materia classica trasformata dall’interpretazione contemporanea e innovativa forma di pensiero. Il tempo della condivisione e del gusto di una cena d’artista per sperimentare nuove modalità di condivisione. Il tempo della commemorazione di grandi artisti. Il tempo di Torino, una città sospesa tra passato e futuro, tra tesori egizi e installazioni contemporanee, tra glorie reali e ricordi operai, tra razionalismo ingegneristico e magia».

Artissima Fair Torino

Il 'tempo' di Artissima assume quindi una duplice valenza: un passato eloquente e un futuro aperto all’indagine creativa, incarnando ancora una volta un ruolo chiave, anche perché unica kermesse in Italia dedicata esclusivamente al contemporaneo, soprattutto per l’attenzione alla sperimentazione e alla ricerca di nuovi linguaggi, per la convivenza di approcci molteplici e spesso contraddittori, attraendo ogni anno un pubblico di collezionisti, professionisti del settore e appassionati.

Artissima Fair Torino

195 gallerie da 35 paesi, 60 espositori stranieri, 20.000 mq di spazio espositivo, 8 sezioni di cui 4 curate, 7 premi e oltre 50 curatori e direttori di museo: questi i numeri di Artissima 2018, ricca di novità, tra cui Sound, la nuova sezione curata della fiera dedicata alle indagini sonore contemporanee, con 16 progetti monografici dedicati al suono e mirati a mettere in discussione le logiche dell’arte visiva.

Artissima Fair Torino

Spazio, come di consueto, anche al design italiano e internazionale, grazie alle aree dedicate al pubblico concepite per offrire il massimo comfort e presentare i sofisticati prodotti dei brand partner di Artissima, quali Artek, Cappellini, Driade, Gebrüder Thonet Vienna, Golran, Lago Design, Magis, Marrone, Marrone + Mesubim, Moroso, Nemo Lighting e Vitra.

Artissima Fair Torino

Sul versante food, la kermesse conferma la collaborazione con la Chef Stellata Mariangela Susigan del Ristorante Gardenia di Caluso, alla guida del ristorante della vip lounge, progettato dallo Studio Vudafieri Saverino Partner e impreziosito dagli arredi Pedrali, e del Bistrot, per la seconda edizione concepito ad hoc by Lago Design. La Chef porterà in tavola la cultura dell’orto, delle erbe spontanee e della tradizione nella sua raffinata evoluzione tecnica e creativa.

Artissima Fair Torino

La lunga e intensa relazione tra cibo e arte dà vita inoltre al nuovo premio The EDIT Dinner Prize, nato dalla collaborazione tra Artissima e EDIT, innovativo polo gastronomico torinese, assegnato a uno tra gli artisti in esposizione e celebrato al meglio con due eleganti cene d'artista organizzate nell'ambito del progetto The Edit Dinner Party, diretto da Massimo Bartolini in collaborazione con Costardi Bros, chef stellati in residence presso l’EDIT Restaurant.

www.artissima.art
#HASHTAG