Bon ton

Il perfetto look da cerimonia per lei

02 Aprile 2019 -
DI Mita Luciani Ranier

La scelta dell’abbigliamento in occasione di un ricevimento di matrimonio o di un evento come il battesimo e la Prima Comunione, può non essere sempre facilissimo, soprattutto per una donna. Ai matrimoni le prescrizioni sono sui colori come il bianco e il nero, da evitare tassativamente per questa occasione. Altro diktat riguarda l’impiego del cappello, accessorio elegante e apprezzato da molte donne. Il suo utilizzo, però, va limitato alle ore diurne, rivelandosi quindi non adatto a tutte quelle cerimonie o ricevimenti serali. Perciò sì al cappello in chiesa per la cerimonia e no al ricevimento che segue in serata, e ancora no per le feste dei 18 anni e, in generale, per eventi serali, a meno che non si tratti di feste mascherate. Attenzione anche alla dimensione del cappello: se esagerate, non sarà facile da indossare, specie se sarete costrette a stare a tavola.

Riguardo alla mise l'interrogativo che ricorre spesso è: vestito lungo sì, oppure no? Ci troviamo spesso a fare i conti con questo dubbio, ma in realtà le indicazioni a questo proposito sono semplici. Senza dover rincorrere la moda a tutti i costi, e quindi subirne le prescrizioni, gli abiti lunghi sono nati per essere indossati in tutti quei ricevimenti che si svolgono la sera. L’utilizzo ne è bandito in chiesa, ad esempio, quindi no al vestito lungo in tutte quelle cerimonie religiose, che siano battesimo, matrimonio o altro, a meno che non siate voi la sposa. Perciò dico sì a tutte le lettrici che mi scrivono per saperne di più sul giusto impiego di questo tipo di abito, purché l’occasione sia quella giusta.

Mita Luciani Ranier

Biografia dell'autrice

Mita proviene da un’antica famiglia aristocratica, cresce in un ambiente dove l’etichetta e le regole del “saper vivere” non sono solo un insieme di precetti comportamentali, ma un vero stile di vita. Il suo lavoro nel campo delle Pubbliche Relazioni la spinge a voler condividere le sue competenze innate e acquisite in questo ambito. Prima in televisione, poi girando per l’Italia e all’estero, fino alla fondazione di Ieparome, International Etiquette and Protocol Academy of Rome. Lo scopo è quello di formare ragazzi, professionisti e non, che desiderano affermarsi professionalmente e personalmente.

Saper parlare in pubblico, gestire le situazioni conflittuali in ufficio, scegliere il proprio guardaroba, presentarsi correttamente ad un impegno di lavoro o preparare una tavola, sono situazioni alle quali facciamo fronte giornalmente. Accrescere le nostre competenze, significa poterle affrontare nel modo giusto e in maniera più disinvolta e naturale. Una risorsa in più per ognuno di noi.

ieparome.com

#HASHTAG