Hotel di lusso

Luxury hospitality: a Venezia apre Il Palazzo Experimental

18 Settembre 2019 -
DI Redazione

Un progetto di hospitality contemporanea presente in diverse esclusive location nel mondo approda in Italia, per la precisione a Venezia: Experimental Group presenta Il Palazzo Experimental, il suo primo progetto italiano.

Disegnato da Dorothée Meilichzon con uno speciale cameo di Cristina Celestino, Il Palazzo Experimental, affacciato sul Canale della Giudecca, sorge in un suggestivo edificio rinascimentale situato nel tranquillo quartiere di Dorsoduro, trasformato in un raffinato hotel da Experimental Group, noto per la progettazione di luoghi di ospitalità e di convivialità che rispettano profondamente il genius loci delle città in cui sorgono.

Dorothée Meilichzon affronta il progetto con una scelta di materiali e palette che vogliono trasmettere il vero spirito di una Venezia contemporanea: le 32 camere e suite sono ricche di piastrelle smaltate a mano, dettagli in marmo Breccia Capraia e tessuti sontuosi, punteggiate da lampade cromate ed elementi in ottone. Le pareti marmorine e i sobri legni intagliati, tipici della tradizione veneziana, si uniscono a una tavolozza piena di luce, con una predilezione per i caratteristici colori della città: terracotta, azzurro cielo, giallo pallido, grigio argento e crema.

Una grande cura dei dettagli caratterizza anche agli ambienti comuni, a partire dall'esclusivo Experimental Cocktail Club, disegnato da Cristina Celestino su invito di Dorothée Meilichzon. Salotto discreto aperto alla città lagunare, posizionato al piano terra dell’hotel, il cocktail bar si veste di una atmosfera intima e sofisticata conservando il fascino inconfondibile del luogo. Nel progetto traspare la passione di Cristina per Venezia e la sua architettura, e numerosi sono i riferimenti alla cultura illustre della Serenissima. Immancabili le citazioni scarpiane nell’impiego del marmorino incorniciato da telai metallici.

Spazio, infine, alla cucina gourmet, protagonista del Ristorante Adriatica, creato in collaborazione con Silvio Pezzana e Toto Dell'Aringa, fondatori dell'Italian Supper Club. Una combinazione di sapori pieni di carattere e d’ingredienti locali, il menù strizza l’occhio alla costa omonima e impiega prodotti di stagione di alta qualità provenienti dalle regioni costiere (Friuli, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglie e, ovviamente, Venezia), proponendo un nuovo modo d’interpretare la cucina italiana.

www.experimentalgroup.com

#HASHTAG