Pop up all'aperto

Estate sotto le stelle: a Roma torna Hotel Butterfly

28 Maggio 2019 -
DI Redazione

Un'estate sotto le stelle a suon di musica, intrattenimento, cinema, cocktail e buona cucina: Hotel Butterfly torna a spiegare le sue ali nel cuore di Roma, sbarcando nel giardino di Villetta Ruggieri, a pochi passi dal Ponte della Musica.

Nato dal sogno di Giancarlo Battafarano, ideatore di questo magico pop up all'aperto, Hotel Butterfly illumina anche quest'anno la bella stagione romana, avvolgendo l'atmosfera con la leggerezza di una farfalla e dando vita a un luogo dove il tempo sembra essersi fermato. Il raffinato design, ispirato alla ricerca formale degli inizi del '900, crea una scenografia evocativa e coinvolgente, grazie al concept architettonico opera dello stesso Giancarlo in collaborazione con il designer Matteo Parenti con la crew di Spazio Scenico. Animali mitici in ferro battuto animeranno lo spazio verde disegnato da alte piante e siepi trasformandolo in un vero e proprio Giardino Segreto.

Quattro le aree esterne del concept: la prima è dedicata alla musica e all’intrattenimento, la seconda ha come protagonista il food e il mixology, la terza, rivelazione della scorsa stagione, è il Club più piccolo del Mondo e, infine, la quarta è il "Cinecretinetti", la piccola arena estiva dedicata al cinema muto, novità dell'edizione 2019.

Come gli anni precedenti nella zona dedicata al mixology si alterneranno i migliori bartender romani e non solo, dando vita a un autentico spettacolo di colori e sapori da gustare in compagnia di musica live e dell'intrattenimento ad opera del teatro itinerante della Compagnia della Farfalla.

Sul versante food, gli ospiti potranno assaporare una proposta gastronomica ricca e gustosa, ma in linea con il desiderio estivo di leggerezza e benessere, realizzata dagli chef Nicolò Natalini, chef del Madeleine Salon de Gastronomie, e Gioia Spizzichino. Ecco allora soffici focacce, dalla classica con olio e rosmarino a quella fresca con mozzarella di bufala e pomodorini confit, o ancora con mortadella artigianale, lime e pistacchi; pizze per onorare la famosa "pizza romana", sottile, croccante e ad alta digeribilità, grazie alle 72 ore di lievitazione della pasta; crudi italiani, come la Battuta di Fassona piemontese con limone e mandorle o la Battuta di gamberi rossi di Mazara del Vallo con pane carasau e pepe rosa; piatti classici come la Parmigiana di melanzane servita tiepida e golose insalate estive con tonno scottato, gamberi, avocado, stracciatella di bufala, misticanza e pomodorini. Infine, la carta dolci, curata dalla pastry chef Francesca Minnella di Madeleine Salon de Gastronomie, annovera stuzzicanti dessert come la meringata fragole e limone o il cheese cake con salsa ai lamponi, o ancora il goloso alla crema di nocciole.

   

#HASHTAG