Libri food

L’alta cucina Made in Italy in un libro: Le Soste 2020

06 Luglio 2020 -
DI Redazione

93 ristoranti simbolo dell'alta cucina Made in Italy racchiusi un volume dalla veste grafica preziosa ed elegante, diventanto ormai un must-have per gli autentici gourmet: presentata la Guida Le Soste 2020.

Costretto a cancellare l’evento di presentazione ufficiale previsto per lo scorso marzo a causa dell'emergenza Covid 19, l’editore Mario Cucci di Mediavalue ha avviato ufficialmente la distribuzione de Le Soste 2020, l'edizione annuale che riunisce e racconta con parole e immagini la selezione dei migliori ristoranti di cucina italiana nel Belpaese e in Europa.

Molto più di una semplice guida, le pagine del libro rappresentano il compendio perfetto dell’attività dell’Associazione Le Soste, presieduta da Claudio Sadler, dal 1982 impegnata nella promozione e valorizzazione dei migliori ristoranti di cucina italiana, tanto da meritare un ruolo d’èlite tra i vademecum indispensabili per i gourmand di tutto il mondo.

Quest'anno il volume conta un totale di 93 insegne, con ben 7 nuovi Soci: Sarri (Imperia), D’O (San Pietro all’Olmo, Cornaredo, Milano), Nostrano (Pesaro), Pascucci al Porticciolo (Fiumicino, Roma), Tordomatto (Roma), Villa Maiella (Guardiagrele, Chieti) e un omaggio speciale al Maestro Gualtiero Marchesi − padre fondatore de Le Soste insieme ad altri nomi illustri − con La Terrazza di Tremezzo, sul lago di Como.

Il decalogo cartaceo della ristorazione d’eccellenza con la più alta diffusione sul territorio conferma nel 2020 la duplice edizione linguistica, italiana e inglese, a rimarcare l'apprezzamento, in Italia così come all'estero, di un modello di ospitalità ed enogastronomia che intreccia sempre più artigianalità e arte e si fa volano di promozione internazionale del made in Italy.

264 pagine ricche di informazioni, a partire dalle dettagliate schede decrittive dei ristoranti soci, con raffinate immagini dei piatti e degli chef protagonisti e descrizioni dell'esperienza di convivialità incarnata da queste soste, simbolo di un'evoluzione costante che caratterizza l'universo della ristorazione di fascia alta, i criteri di selezione meticolosa delle materie prime, padronanza delle tecniche, servizio di sala inappuntabile, offerta di vini nobili e rari e accoglienza premurosa.

Ad introdurre il volume, contributors d’eccellenza raccontano "la loro prima sosta", ricordando ciascuno un’esperienza unica rimasta impressa nella loro memoria in uno dei ristoranti le Soste: tra i nomi, protagonisti di spicco come Luigi Cremona, Andrea Grignaffini, Luigi Franchi, Margo Schachter, Anna Prandoni, Marco Colognese, Alberto Cauzzi, Marisa Fumagalli, Alberto Lupini, Gianluca Montinaro, Alberto Schieppati, Roberto Perrone, Paolo Massobrio, Maurizio Bertera, Cesare Pillon, Elio Ghisalberti, Toni Sarcina.

All’inizio del volume, una doppia pagina a raccontare e sugellare l'accordo siglato lo scorso dicembre dall'Associazione con il Comune di Milano e Sogemi Mercato Alimentare Milano allo scopo di promuovere la filosofia del fresco nel nostro patrimonio agroalimentare. Un programma che appare di assoluta importanza e contemporaneità nel quadro della situazione causata dal COVID19, dove ogni azione di promozione della cultura enogastronomica risulta fondamentale per la salute stessa dei cittadini.

Inoltre, una sezione dedicata a FIPE, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, descrive la finalità dell’accordo che ha portato l’Associazione Le Soste a partecipare alla Federazione, con la comune finalità di tutelare e promuovere la Ristorazione, settore primario dell’economia italiana, fondamentale per la valorizzazione di turismo e cultura agroalimentare sul territorio.

Non mancano, infine, come da tradizione, i premi de Le Soste 2020, sette in quest'ultima edizione, conferiti in collaborazione tra l'Associazione e aziende e associazioni partner per valorizzare personalità o realtà imprenditoriali che si sono distinte nel panorama food&wine di eccellenza.

Premi Le Soste 2020

Premio Franco Ziliani/Le Soste all’innovazione 2020– a Enrico Bartolini Premio Franco Colombani 2020 –a Mirko Benzo Premio Experience Pommery alla migliore selezione di Champagne 2020 – a Il Luogo di Aimo e Nadia Premio Le Soste Ospitalità di Sala 2020 – a Vincenzo Donatiello Premio Le Soste per la Sostenibilità 2020 – a Ciccio Sultano Premio Le Soste per la Tutela del Patrimonio del Gusto 2020 – a Luisa e Angelo Valazza Best Wine Estates of Eataly 2020 – a Azienda Agricola San Salvatore 1988

lesoste.it

mediavalue.it

#HASHTAG