Filetto di orata leggermente scottato con indivia belga condita all’aceto di mele.

15 Giugno 2012 -
DI Redazione
i ricordo quando ero imbarcato,ogni volta che sfilettavo il pesce per preparare questo piatto,venivo aiutato dal mio amico,1° Ufficiale,Fulvio Piccirilli,che si metteva a cucinare solo se gli facevo ascoltare questa canzone,che dovevamo cantare a squarciagola:Malika Ayane “Come foglie” INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 2 orate da 600/800 gr 200 gr di indivia belga 50 gr di miele di limoni Olio extra vergine di oliva Mezzo bicchiere di aceto di mele. PROCEDIMENTO: Squamare ed eviscerare le orate ottenendo 4 filetti.Incidere leggermente la pelle in modo che non si arricci in cottura.Mettere ora una padella sul fuoco con un filo d’olio,quando sarà ben caldo versare all’interno l’indivia belga tagliata a julienne.Cuocere per 2 minuti a fiamma alta,ed aggiungere l’aceto.Far sfumare bene,aggiungere un pizzico di sale e disporre nel piatto.Mettere ora un’altra padella sul fuoco,farla diventare rovente,aggiungere un filo d’olio e subito dopo i filetti di orata,dal lato delle carne.Cuocere per 30 secondi,girarli,cospargerli leggermente con il miele,cuocere per altri 30 secondi e impiattare nel piatto dell’indivia.Guarnire a piacere Bartolomeo Errico
#HASHTAG