Bon ton

Feste all’aperto: alcune semplici regole da seguire

27 Maggio 2019 -
DI Mita Luciani Ranier

A pochi giorni dall'estate, finalmente contagiati dalla natura intorno a noi e dalle lunghe giornate soleggiate, ci riappropriamo di uno spazio tenuto nascosto durante l’inverno, ovvero giardini e terrazzi, dove organizzare conviviali feste all'aperto. I terrazzi riprendono vita, i colori dei fiori ci trasmettono la voglia di invitare, di passare del tempo in compagnia dei nostri amici. Cogliamo questa occasione per invitare a feste all'aperto con semplicità e naturalezza, approfittando di questi ambienti amati da tutti. Teniamo d’occhio la classe e il buon gusto che non devono mancare mai. I piatti e le posate «usa e getta», purché MAI di plastica, sono i benvenuti. La scelta della tavola buffet self service è la più apprezzata. Piatti, posate, bicchieri e tovaglioli potranno essere disposti, insieme a tutte le pietanze, in un unico grande tavolo, tranne dolci e frutta che andranno portati a fine pasto. Per facilitare gli ospiti, le bevande troveranno spazio a parte. Non dimentichiamoci di procurarci un cesto, decorato e imbellito, utilissimo per buttare piatti e bicchieri, in modo da tenere in ordine il nostro terrazzo e facilitarci il lavoro a festa terminata. Optare per questa soluzione non solo ci farà risparmiare lavoro, ma permetterà a tutti gli amici di parlare fra loro e di potersi servire liberamente di ciò che più si desidera. Non sarà necessario allestire tavoli per far sedere tutti gli ospiti, ma basterà munirsi di una quantità di sedute sufficiente per almeno la metà di loro. A questo punto non mi rimane altro che augurarvi di passare bellissime feste all'aperto in compagnia dei vostri amici più cari e darvi appuntamento al prossimo incontro per scoprire insieme il menù più adatto.

Mita Luciani Ranier

ieparome.com

#HASHTAG