Dolci

L’arte pasticcera in scena a eatPrato Winter

13 Dicembre 2019 -
DI Redazione

La città di Prato si prepara a celebrare in anticipo il Natale con una dolce kermesse dedicata all'arte pasticcera e alla mixology d'autore: dal 14 al 15 dicembre torna eatPrato Winter, in scena a Palazzo Pretorio e in giro per la città, tra palazzi, ville storiche e pasticcerie.

Sono oltre 60 le pasticcerie, i biscottifici e i forni presenti a Prato, una città dal cuore dolce con un’eccellente generazione di pastry chef, pasticceri e pasticcere artigianali e maestri cioccolatieri che ne fanno la capitale della sweet valley italiana, nota a tutti per un unicum della pasticceria di tradizione ottocentesca, ovvero le Pesche di Prato, senza dimenticare altre delizie come il biscotto di Prato, noto ai più anche come cantuccio e nato proprio qui più di 150 anni fa.

Ecco perché la cittadina toscana diventa ogni anno protagonista di colazioni a tema, cocktail d’autore, degustazioni della più buona pasticceria pratese abbinata a stuzzicanti drink a cura dei migliori bar tender della città, tour gastroculturali, lezioni di panificazione e pasticceria, pastry show e tanto altro: il calendario di eatPrato Winter si rivela infatti ricco e variegato, comprendendo anche una imperdibile anteprima.

Il 13 dicembre, infatti, vedrà all'opera il Maestro Pasticciere Paolo Sacchetti, da anni ai vertici dell'arte dolciaria italiana e unico " 3 Torte" della Toscana, che, come è ormai consuetudine in occasione di eatPRATO, con un pastry show nel suo laboratorio lancerà il nuovo dolce inedito eatPRATO Winter 2019 destinato ad arricchire la Collezione di signature cake contemporanei rappresentativi della città.

«Un nuovo dolce ma che magari potrebbe strizzare l'occhio anche al salato», lascia trapelare Paolo Sacchetti. Una suggestione in linea con i temi di eatPrato Winter 2019, quel mix garbato di contrasti racchiuso nel termine di pasticceria salata, sulla quale quest'anno i pasticcieri pratesi si cimenteranno, dando vita a degustazioni mirate dopo aver sfornato pane, schiacciata dolce e salata, biscotti.

Mix che dal giorno dopo vedrà tra i protagonisti un campione del mondo, Luca Mannori, con una creazione mitica, il Pan Prato alla Mortadella di Prato, un raffinato panettone salato, e un dolce inedito, Nuvola d'Oro il mio Pandoro.

Sotto i riflettori anche la mixology d'autore, con una schiera di talentuosi bartender chiamati quest'anno a declinare il raffinato abbinamento cocktail-dessert. A presentare il primo abbinamento sarà il giovanissimo pasticciere Luca Borgioli che durante un pastry show creerà un nuovo dolce da abbinare ad un cocktail firmato dal barman Enzo Russotto.

Da non perdere poi lo SweetPRATO Party alla corte di Palazzo Pretorio: una rosa di proposte di pasticceria dolce e salata in versione finger e al piatto realizzate dai migliori pasticcieri pratesi, abbinate ai cocktail, sia alcolici che alcol free, preparati sul posto e presentati dagli stessi bartender di 6 dei più noti cocktail bar della città.

Cuore goloso di eatPrato saranno poi le classiche colazioni d'autore al mattino, in scena presso forni, pasticcerie e cioccolaterie della città; ognuna proporrà una colazione a tema, tra natalizia, a base di castagne, green, saulty, tradizionale o contadina.

www.eatprato.it 

#HASHTAG