Dal cucchiaio al mondo: viaggio attraverso gli spazi sociali del cibo

31 Ottobre 2015 -
DI Bycam
Contenitori dei dabbawala Contenitori dei dabbawala[/caption]

Il sogno della perfetta integrazione tra metropoli e agricoltura è riprodotto nelle sezioni Città e Paesaggio, con alcune presentazioni che esemplificano la volontà dell’uomo di fondere due realtà, le grandi città con il mondo agricolo, apparentemente antitetiche. Dagli alveari urbani alla nuova idea di mercato sostenibile, con il Markt Hal di MVRDV a Rotterdam e la riqualificazione del Mercato di Santa Caterina di Barcellona a opera di Miralles Tagliabue.

[caption id="attachment_17774" align="aligncenter" width="400"]Markt Hal, Rotterdam Markt Hal, Rotterdam[/caption]

Food. Dal cucchiaio al mondo

Nell’ultima sezione, quella dedicata al Mondo, immagini, animazioni e info-grafiche presentano i dati forniti dalle agenzie dell’ONU circa urbanizzazione, produzione e denutrizione, con un particolare accento posto, nell’anno di Expo 2015, sull’importanza di collaborare alla ricerca di una soluzione comune per i problemi legati all’alimentazione globale.

Food. Dal cucchiaio al mondo

Una mostra concepita come percorso di conoscenza, un viaggio attraverso mondi e realtà lontani tra loro uniti, tuttavia, sotto un progetto comune. Perché nel mondo globalizzato il paradosso è proprio la distanza che talvolta separa i più forti dai più deboli. Con la sfida di nutrire il pianeta lanciata da Expo 2015 la mostra Food. Dal cucchiaio al mondo è un ulteriore passo verso una maggiore comprensione e consapevolezza degli squilibri e delle opportunità legati al cibo e ai suoi complessi movimenti.

Sara Stopponi

#HASHTAG