Cucine

Armonia destrutturata: Intarsio di Cesar

24 Marzo 2020 -
DI Redazione

Innovazione, purezza di linea, personalizzazione e dialogo sono i concetti che permettono di definire il sistema Intarsio, il progetto ideato e disegnato da Garcia Cumini per Cesar, in perfetto equilibrio fra originalità e simmetria.

Il concept di Intarsio prende avvio dall’idea di destrutturazione di una superficie bidimensionale delle ante, puntando a spezzare e modificarne la resa estetica, sia nella geometria sia nelle venature del legno. La doppia scomposizione pone in risalto il gioco armonico e abilmente ricercato che Cesar è in grado di realizzare nella lavorazione del legno, un materiale della tradizione già pregiato di per sé e ulteriormente nobilitato per conferire al sistema Intarsio un carattere di assoluta esclusività.

Intarsio conferma lo studio dei dettagli e l’attenzione da parte Cesar nel realizzare cucine curate sia nel gusto che nella funzionalità. Una complicità tra bellezza, sensibilità estetica e progettualità identifica infatti il sistema, un modello che guarda alla cucina come area perfettamente integrata e comunicante con il resto della casa: una peculiarità esaltata dall'opportunità di abbinare Intarsio con gli altri home elements della gamma Cesar, oltrepassando così la convenzionale divisione di spazi. La trasversalità del sistema, grazie a un ventaglio di sette finiture in essenza che si estendono da un delicato Rovere Nordico a un più deciso Rovere Termocotto e a un originale Noce Desaturato, consente dunque di creare originali e accattivanti soluzioni di continuità tra la cucina e la zona living di un unico ambiente domestico, incontrando ogni tipo di esigenza.

Ecco allora Intarsio in affascinante armonia con un home element come Gap, il mobile per la zona living disponibile con ante in essenza Intarsio, per un risultato sempre raffinato e ricercato.

Con un’apertura verso il dining, Intarsio può abilmente sposare anche l’elegante simmetria del sistema a parete The 50’s, raffinata reinterpretazione in chiave attuale di una libreria anni Cinquanta che, grazie alla sua peculiare struttura, consente l’inserimento di elettrodomestici o vani contenitori.

Per un’atmosfera di piacevole convivialità e condivisione del proprio ambiente cucina, il sistema riesce a creare un sapiente gioco di contrasti materici e di cromie con il bancone Williamsburg, un prodotto monolitico e compatto, perfetta incarnazione di forza strutturale e leggerezza estetica, appositamente studiato nei particolari sia per agevolare chi lavora in cucina sia per rendere confortevole il sedersi attorno a un tavolo senza ingombri sotto al piano di superficie. Un’unione di resistenza e semplicità, caratteristiche proprie di Williamsburg, che rimandano all’immagine di un ponte, ovvero a quella struttura fonte di ispirazione nel suo concepimento per la presenza di solidi pilastri laterali collegati da un elemento longitudinale.

Ulteriori possibilità di customizzazione sono date da Tratto e Ouverture, due maniglie alternative disponibili anche per le ante Intarsio: contraddistinte rispettivamente da uno spessore ridotto al minimo e da un profilo geometrico e delicato, entrambe rappresentano quel primo punto di contatto con il mobile che dona un’impronta definita e di personalità all’intero prodotto.

www.cesar.it

#HASHTAG