bon ton

Le regole da seguire per conversare con disinvoltura durante una cena di lavoro

21 Febbraio 2019 -
DI Mita Luciani Ranier

Vi è mai capitato di trovarvi davanti a un imbarazzante silenzio ad una cena di lavoro? Trovarsi a tavola con persone delle quali sappiamo poco o niente può essere un momento davvero sgradevole. Provate questo trucco infallibile. Preparatevi qualche argomento: leggete gli spettacoli di teatro o di cinema del momento, informatevi sulle mostre della città o su qualche evento di rilievo, una manifestazione culturale, una gara sportiva importante, un concerto di un cantante famoso. Informatevi sulla tradizione culinaria del paese che state visitando o magari dei luoghi d’arte. Insomma trovate argomenti piacevoli e leggeri che potrete tirar fuori al momento giusto, dimostrando spontaneità e cultura. Il risultato è assicurato.

Mita Luciani Ranier

Biografia dell'autrice

Mita proviene da un’antica famiglia aristocratica, cresce in un ambiente dove l’etichetta e le regole del “saper vivere” non sono solo un insieme di precetti comportamentali, ma un vero stile di vita. Il suo lavoro nel campo delle Pubbliche Relazioni la spinge a voler condividere le sue competenze innate e acquisite in questo ambito. Prima in televisione, poi girando per l’Italia e all’estero, fino alla fondazione di Ieparome, International Etiquette and Protocol Academy of Rome. Lo scopo è quello di formare ragazzi, professionisti e non, che desiderano affermarsi professionalmente e personalmente.

Saper parlare in pubblico, gestire le situazioni conflittuali in ufficio, scegliere il proprio guardaroba, presentarsi correttamente ad un impegno di lavoro o preparare una tavola, sono situazioni alle quali facciamo fronte giornalmente. Accrescere le nostre competenze, significa poterle affrontare nel modo giusto e in maniera più disinvolta e naturale. Una risorsa in più per ognuno di noi.

ieparome.com

#HASHTAG