bon ton

Comunicazione non verbale: gli errori da evitare nell’ambiente di lavoro

05 Febbraio 2019 -
DI Mita Luciani Ranier

Ad un appuntamento di lavoro, o quando partecipiamo a una riunione intorno a un tavolo, non è sempre facile gestire la nostra postura. Evitiamo di incrociare le gambe sotto il tavolo o di sdraiarci troppo nella poltrona. Manteniamo la schiena dritta ed evitiamo di "giocarellare" con una penna in mano o di scarabocchiare qualcosa sul foglio, mentre un collega sta parlando. Gli esperti di comunicazione ci insegnano che questo atteggiamento trasmette distrazione disinteresse, o, peggio ancora, un nervosismo non controllato. Talvolta può essere determinante nella riuscita di un incontro.

Mita Luciani Ranier

Biografia dell'autrice

Mita proviene da un’antica famiglia aristocratica, cresce in un ambiente dove l’etichetta e le regole del “saper vivere” non sono solo un insieme di precetti comportamentali, ma un vero stile di vita. Il suo lavoro nel campo delle Pubbliche Relazioni la spinge a voler condividere le sue competenze innate e acquisite in questo ambito. Prima in televisione, poi girando per l’Italia e all’estero, fino alla fondazione di Ieparome, International Etiquette and Protocol Academy of Rome. Lo scopo è quello di formare ragazzi, professionisti e non, che desiderano affermarsi professionalmente e personalmente.

Saper parlare in pubblico, gestire le situazioni conflittuali in ufficio, scegliere il proprio guardaroba, presentarsi correttamente ad un impegno di lavoro o preparare una tavola, sono situazioni alle quali facciamo fronte giornalmente. Accrescere le nostre competenze, significa poterle affrontare nel modo giusto e in maniera più disinvolta e naturale. Una risorsa in più per ognuno di noi.

ieparome.com

#HASHTAG