Cucine

Evoluzione progettuale: Combine Evolution di Boffi

24 Giugno 2020 -
DI Redazione

Un'evoluzione progettuale investe la cucina Combine disegnata da Piero Lissoni per Boffi, che si arricchisce di nuove soluzioni: nasce Combine Evolution. Il modello, pur mantenendo le caratteristiche di sistema con una progettualità ad elementi di funzione separati e bene identificati, è impreziosito infatti da inedite funzionalità.

I due monoblocchi, quello tecnico con lavaggio e cottura e quello complementare di preparazione, vengono collegati da un ulteriore elemento in struttura metallica a giorno completo di pratici cassettini in legno, che accoglie anche il grande tavolo snack in legno massello a doghe creando l'integrazione della zona pranzo con la parte operativa della cucina a isola.

Sul monoblocco preparazione viene introdotta una asta sospesa in alluminio nero opaco con luce in barra LED, fissata al piano di lavoro e molto utile come appendi mestoli o altri oggetti di servizio.

Una nuova grande doppia mensola sospesa a soffitto con una struttura metallica verniciata nero opaco completa di comodi ripiani in legno massello e anch’'essa dotata di un'asta sottostante appendi mestoli con barra LED integrata a illuminare tutta la zona di lavoro dei monoblocchi.

Le funzioni di grande stoccaggio e di refrigerazione e cottura (forno) sono completate con una elegante parete di colonne attrezzate allo scopo, poste adiacenti alla composizione isola funzionale.

Infine i materiali nobili come il marmo Bianco Carrara impiegato per le ante della composizione vengono integrati dalla soluzione molto tecnica del piano di lavoro che prevede l’introduzione della nuova finitura Durinox nero opaco, acciaio inox super performante antigraffio e antimacchia ed il calore del legno massello di rovere per il piano snack / pranzo.

Con questa evoluzione Combine assume una connotazione di cucina completa, funzionale, elegante ed esclusiva al tempo stesso.

«Quest’anno Combine esce con una nuova generazione di telai un po' come se fosse una Formula 1.  - spiega Piero Lissoni - Combine si rimodella un'altra volta, ci saranno nuove funzioni, una nuova serie di strutture, nuovi materiali, ci saranno degli assemblaggi completamente differenti. Quello che vedrete di Combine nel 2020 sarà ancora Combine, ma non quella di prima. Questo è quello che penso sia il modello di innovazione che Boffi propone annualmente, anzi quotidianamente».

www.boffi.com

#HASHTAG