Dining

La forza della materia: le collezioni Scab Design

12 Giugno 2020 -
DI Redazione

Una serie di arredi che coniugano forma, bellezza e funzionalità in un design tutto italiano: le collezioni Scab Design incarnano un Made in Italy innovativo, in grado di spingersi in inedite interpretazioni di forme e materiali.

Ricerca tecnica e selezione dei materiali unite a uno studio costante del rapporto forma-funzione, generano sedute e complementi di grande flessibilità, concepiti per impreziosire ambienti interni e all’aria aperta, sia nel settore privato che nel contract.

Nascono così gli arredi Scab Design: la famiglia di sedute SI-SI e lo sgabello Trick di Meneghello Paolelli Associati, sviluppati intorno a un concept minimale ma estremamente funzionale basato su modularità e intercambiabilità per completare ambienti indoor e outdoor; di RadiceOrlandini DesignStudio è la collezione Tripè, un sistema di tavoli dotati di basi a più elementi componibili e sostituibili, di grande flessibilità, con misure e altezze differenti; infine, le sedute Finn, pensate da Marcello Ziliani, sono il risultato di accostamenti tra materiali e finiture contrastanti, sintesi di grande comodità e versatilità.

SI-SI design Meneghello Paolelli Associati

Una seduta eclettica, camaleontica e multimaterica dalla grande forza estetica, in grado di interpretare il sottile equilibrio tra indoor e outdoor: SI-SI di Scab Design, declinata in quattro modelli base, ovvero SI-SI (texture liscia), SI-SI DOTS (a texture puntinata), SI-SI BARCODE (texture a tagli verticali) e SI-SI WOOD (seduta e schienale a doghe in legno).

«SI-SI è una sedia "intelligente" che non basa la sua forza sul mero aspetto estetico. Content is the king: la sua forza è il contenuto, la sua capacità di interpretare il sottile equilibrio tra Indoor e Outdoor Furniture e di venire incontro alle necessità della produzione industriale da parte di SCAB Design. Con SI-SI ci siamo concentrati sull’ottimizzazione del processo industriale della seduta dalla sua produzione sino all’approvvigionamento di "codici" in magazzino. Telaio + seduta + schienale: questa è la tipica sintassi costruttiva di una sedia. Con SI-SI abbiamo snellito il telaio al quale si fissa un’unica scocca che può fungere indifferentemente sia da schienale che da seduta. Da qui il nome SI-SI, un suono ripetuto due volte, o meglio ancora un elemento ripetuto due volte. SI-SI è un tipico progetto che noi definiamo #SPLIT&MERGE, nel quale abbiamo scomposto un singolo prodotto in "n" prodotti differenti grazie alla moltitudine di scocche e finiture presenti. Questo Mix&Match, tipico di un approccio Design 2.0, in SI-SI si contrappone a una logica di "Design 1.0" dove la "forma segue la funzione". Il Mix & Match di finiture e materiali determinano che SI-SI sia quasi un "sistema prodotto" più che un prodotto singolo»,  spiegano Meneghello Paolelli Associati.

Un telaio e quattro scocche con texture e materiali eterogenei che ne consentono la fruizione in ambienti molto differenti tra loro, tanto outdoor che indoor. La struttura in acciaio zincato è verniciabile nelle tonalità lino, tortora, antracite, terracotta, avio e verde oliva, mentre per la versione wood le doghe di seduta e schienale sono in mogano sapelli trattato per impiego outdoor.

Trick design Meneghello Paolelli Associati

Uno sgabello dal design essenziale eppure espressivo e gioioso. Le curve delineano la struttura in metallo rappresentando l’elemento cardine di Trick, esaltato da una seduta imbottita comoda e avvolgente. In armonia e continuità con SI-SI, anche Trick è stato pensato per una produzione in serie su scala industriale.

«In Trick possiamo affermare che l’estetica è una derivazione della funzionalità. Questo aspetto, così basilare, è in Trick l’elemento che conferisce forza, maturità e carattere al progetto. La seduta concava e sbilanciata in larghezza più che in profondità, è il perno attorno al quale il telaio in tondini si plasma e lo avvolge sino ad arrivare a terra. Logica conclusione del progetto è quindi il poggiapiede che ha il duplice scopo di bilanciare il peso ottico della seduta e dare staticità alla struttura», affermano i designer Meneghello Paolelli Associati.

La scelta non casuale di colori e finiture (verniciato o in finitura galvanica oro matt o nichel nero lucido) è stata effettuata per soddisfare molteplici esigenze. Con sedile imbottito o in legno e telaio verniciato o in finitura galvanica è perfetto per adornare interni domestici e contract, in particolare come complemento ideale di un banco bar. Nella versione completamente in metallo verniciato può vivere anche in quegli spazi ibridi in&out come dehors e terrazze coperte. Tre i modelli dello sgabello: Trick con telaio in acciaio zincato e verniciato monocolore; Trick Wood, contraddistinta da sedile imbottito, in velluto o tessuto, telaio acciaio zincato e verniciato monocolore o in finitura galvanica nichel nero lucido o oro matt; Trick Wood con seduta in rovere naturale oppure tinto nero e telaio in due finiture galvaniche (nichel nero lucido, oro matt) oppure verniciato antracite.

Finn design Marcello Ziliani

Un progetto inaspettato, soltanto in apparenza semplice, firmato da Marcello Ziliani per Scab Design: la seduta Finn di Scab Design, caratterizzata da profili dalle sezioni volutamente generose che creano un'architettura pura ed essenziale per diventare elemento portante di una seduta morbida, accogliente e avvolgente.

«È sul filo di questo contrasto che prende origine il progetto Finn, fusione di elementi nordici filtrati attraverso dolcezza e "morbidezza" tutte italiane in un gioco di rimandi e relazioni alla ricerca della perfetta sintesi tra tensione ed equilibrio», afferma Marcello Ziliani.

Materiali, colori, finiture e dettagli raffinati sono poi gli ingredienti per esaltare la personalità e il carattere di questa collezione. Sedia e poltroncina sono declinate, rispettivamente per telaio e seduta, nelle combinazioni acciaio e legno, acciaio e tessuto, legno e legno, legno e tessuto, a comporre un quadro d’assieme completo e coerente in grado di assecondare le più svariate soluzioni dell'abitare per ambienti privati così come per tutte le situazioni legate al multiforme mondo contract. Proprio in base agli accostamenti tra materiali differenti nascono le quattro varianti del modello: Finn, con telaio in acciaio e seduta e schienale imbottiti in velluto o tessuto con anima in legno; Finn Metal Wood, con telaio in acciaio e seduta e schienale in legno; Natural Finn, con telaio in legno e seduta e schienale imbottiti con anima in legno; Finn All Wood, con telaio e seduta e schienale in legno. L'acciaio è verniciabile antracite o terracotta, nichel matt, oro matt, nichel nero matt o bronzo vintage, mentre le finiture per  il legno sono frassino tinto bianco, frassino tinto noce biondo, frassino tinto nero a poro aperto, faggio laccato grigio opaco oppure faggio laccato acquamarina opaco.

Tripè design RadiceOrlandini DesignStudio

Tripè è il sistema di tavoli a tre razze che rompe gli schemi della proposta SCAB Design, proponendo un progetto organico.

«Quando ci siamo approcciati a questo tema avevamo la ferma convinzione di ribaltarlo e "farlo a pezzi" per trovare il modo di renderlo non soltanto bello, ma anche nuovo e innovativo (che non sono la stessa cosa). Forse è questa attitudine tutt'altro che epidermica che ci ha consentito di creare un oggetto che avesse qualcosa da dire in un mondo ormai saturo di oggetti simili tra di loro», spiega Folco Orlandini.

Un complemento in cui funzionalità, disegno, minimalismo e riconoscibilità trovano la giusta sintesi. La base in acciaio infatti non è un tradizionale monoblocco ma è composta da più elementi, collegati da uno o più giunti in alluminio pressofuso, che possono essere diversificati e sostituiti in base all’occorrenza per comporre tavoli singoli o anche a doppia colonna.

«Tripè è un progetto dal volto amichevole e dal cuore pragmatico. Considerarlo un semplice tavolo è riduttivo. È stato concepito per diventare un vero e proprio sistema flessibile e multiforme, che può dare vita ad una vasta linea per forme e misure di tavoli e complementi per la casa e aree pubbliche», dichiara RadiceOrlandini DesignStudio.

La base in acciaio è verniciabile nelle tonalità bianco, tortora, antracite, terracotta, avio, verde oliva o nero, mentre i piani, disponibili nelle forme a goccia, quadrato, rettangolare oppure ovale, sono declinabili nelle finiture effetto pietra, cemento, graniglia, Corten, marmo bianco Carrara o marmo nero Impero.

www.scabdesign.com

#HASHTAG