Il cioccolatino: le mille forme del piacere

14 Febbraio 2015 -
DI Bycam
h5 style="text-align: justify" align="center">Dolce, semplice e passionale. Il cioccolatino esprime in se stesso tutta l’essenza del cioccolato, è il regalo perfetto, unico e sempre elegante. chocolate candy hearts on a a white background

Il cioccolato apparve in Europa intorno al XVII secolo, da quel momento i cioccolatieri di tutto il continente iniziarono a studiarne le proprietà e le qualità per conferirgli la forma perfetta. Tra le mille geometrie che il cioccolato può prendere la più comune è la tavoletta, ma la vera essenza si esprime nel cioccolatino, un singolo boccone che racchiude in se stesso tutta la magia di questo dolce elemento.

Gli stampi per la fabbricazione del cioccolato in passato erano unicamente di metallo, scomodi e molto pesanti. Leo hendrikBaekeland(1863-1944), chimico belga, nel 1905 combinando fenolo e formaldeide, diede vita alla Bakelite(dal suo cognome), una materia plastica di alta qualità. Perfetta per gli stampi da cioccolato, fu  la madre degli attuali stampi in policarbonato o in silicone.

cioccolato rse

Cuori, foglie, rose e conchiglie, l’estetica del cioccolato si esprime nei più diversi formati, ma quanto influiscono le linee del cioccolatino sul suo sapore? Il Centro ricerche Nestlé ha confermato, tramite test sensoriali,  che la forma del cioccolatino ne influenza il gusto. Sarebbe risultato infatti che la stessa composizione, al variare del suo aspetto, si scioglie a velocità diverse. La forma rotonda lascia una piacevole sensazione vellutata, quelle ad ala o a vela esprimono al meglio l’aroma del cacao, mentre le forme rettangolari accentuano la percezione delle decorazioni sulla superficie.

Sulla base di questi risultati Oki Sato, head designer dello studio Nendo con sede a Tokyo e Milano, ha rivisitato il concetto di cioccolato concentrandosi sulla forma, creando cioccolatini identici nella grandezza e negli ingredienti, ma diversi nel sapore e nella Texture. Nove cioccolatini per la collezione Chocolatexture, creata dal desiner giapponese per Maison et Object, il salone internazionale parigino di oggetti per la casa. Esclusive  confezioni che alternano forme geometriche, ognuna caratterizzata da nomi di onomatopee giapponesi che ne descrivono le linee.

chocolatexture

1"Tubu –tubu” piccole gocce di cioccolato .

2. "Sube - sube" bordi e angoli lisci.

3. "Zara - zara" granulare come un file.

4. "Toge -toge" consigli appuntiti.

5. "Goro - goro" Quattordici piccoli cubi uniti.

6. "Fuwa - Fuwa" Morbido e arioso, con piccoli fori .

7. "Poki - poki" Una cornice cubo fatta di cioccolato.

8. "Suka - suka" Un cubo cavo con pareti sottili .

9. "Zaku - Zaku" sottili aste di cioccolato alternate che formano un cubo .

Suadente e passionale ogni cioccolatino è diverso dall’altro, racchiudendo in se stesso l’afrodisiaca morbidezza e il gusto intenso di un piacere dalle mille forme.

Arianna Pedicini

#HASHTAG