Guest House

Ospitalità stellata a Casa Maria Luigia di Massimo Bottura

29 Giugno 2019 -
DI Redazione

Un rifugio accogliente e lussuoso, appena fuori Modena, immerso nel verde della campagna modenese: è qui che lo chef tre stelle Michelin Massimo Bottura e sua moglie Lara Gilmore hanno creato Casa Maria Luigia, una suggestiva guest house a soli 20 minuti di auto dall'Osteria Francescana.

Nata dalla ristrutturazione di una splendida tenuta circondata dalle bellezze della natura emiliana, Casa Maria Luigia, così chiamata in omaggio alla madre dello chef tristellato, è un piccolo gioiello di ospitalità disseminato di opere d'arte e oggetti di design, con sole 12 stanze, piscina, campo da tennis, sala della musica e, naturalmente, cucina stellata.

Composta da tre piani e da una torretta che svetta sulla struttura, l'elegante guest house è scandita da raffinati arredi e oggetti che rendono prezioso il soggiorno, come la collezione di libri d’arte e i vinili, a disposizione degli ospiti, accolti al loro arrivo con bottiglie di Lambrusco e Parmigiano Reggiano, prodotti simbolo del territorio emiliano immancabili nella dispensa di Casa Maria Luigia, dando vita a un'atmosfera dal sapore di casa, familiare, confortevole ed elegante, dove la condivisione è alla base di ogni gesto.

Dodici le camere, adornate con opere d'arte contemporanea, mobili d'epoca e di design e tessuti Dedar, dove rilassarsi in pieno relax, magari dopo una distensiva passeggiata tra le querce centenarie presenti nella corte esterna.

Spazio poi alla cucina con "Francescana di Maria Luigia", un'esclusiva esperienza culinaria firmata dallo chef Bottura. La Carriage House è stata trasformata in una splendida sala da pranzo con cucina aperta, anch'essa pennellata da opere d'arte e arricchita da una suggestiva vista sul verde.

Gli ospiti avranno l'opportunità di deliziarsi con un menù degustazione di 9 portate con abbinamento vini dell'Osteria Francescana, ricco di piatti d'autore dal rinomato ristorante modenese.

Ma per chi preferisce cimentarsi con la cucina fai da te, lo chef modenese ha scelto due eleganti modelli firmati Ernestomeda che gli ospiti saranno liberi di utilizzare come a casa propria.

«Siamo felici che un simbolo dell’italianità come chef Bottura abbia scelto Ernestomeda per questo suo nuovo progetto. Come azienda, crediamo da sempre nel valore del made in Italy, sinonimo di indiscussa qualità e cura dei dettagli riconosciuto in tutto il mondo: Massimo Bottura è a pieno titolo un ambasciatore del made in Italy all’estero ed essere stati scelti dallo chef come ‘partner’ per Casa Maria Luigia ci riempie doppiamente di orgoglio» sottolinea Alberto Scavolini, CEO di Ernestomeda.

La composizione di Icon, nella versione IconColor, prescelta dallo chef per la cucina centrale di Casa Maria Luigia è caratterizzata da elementi in laccato opaco Nero Ingo e piano in Stone+ esclusivo Ernestomeda, abbinati all’isola con top in Marmo di Carrara. A rendere il tutto ancor più funzionale, gli elettrodomestici del marchio Grundig, che firma il piano cottura, il forno, il microonde e il frigorifero. La cucina principale è il fulcro della guest house, a completa disposizione degli ospiti, in cui possono ritrovarsi per colazione o per pranzo, in un clima di familiare convivialità che lo chef e sua moglie hanno voluto ricreare per "coccolare" i clienti.

IconColor è stata scelta anche per l’ambiente cucina presente nell’area piscina, a uso degli ospiti, che possono disporne liberamente, realizzata interamente in Corian® e attrezzata con elettrodomestici Grundig.

Lo stile pulito e lineare del modello di cucina Soul caratterizza infine uno degli appartamenti: una cucina privata e accogliente, corredata anche in questo caso di elettrodomestici Grundig.

Bianco e nero sono i colori predominanti delle due composizioni, caratterizzando gli ambienti luminosi della villa con un'aura moderna e d'avanguardia, perfetto contrappunto alle ispirazioni genuinamente tradizionali e artistiche degli ambienti della guest house.

casamarialuigia.com  
#HASHTAG