Cucine

bulthaup b.architecture: l’interpretazione creativa degli spazi

15 Giugno 2018 -
DI Redazione

Reinterpretare gli spazi in cucina in chiave creativa, estetica e funzionale: questa la finalità del sistema b.architecture firmato bulthaup.

Uno spazio cucina a misura dell'uomo e delle sue esigenze, in grado di interpretare armonicamente stili di vita, desideri, abitudini e necessità, arricchendo l'ambiente di un sistema architettonico flessibile e fluido, dove ogni dettaglio è progettato per arricchire la vita di momenti conviviali e di tempo di qualità.

Seguendo questa filosofia il brand crea b.architecture, un sistema di arredamento universale sviluppato su più livelli, orizzontali e verticali, dove il filo conduttore dei bisogni e delle necessità dell'uomo si identifica nella centralità dell’acqua, elisir di vita, indispensabile in cucina.

Composto da piani di lavoro, elementi a parete e altri dedicati alla comunicazione che possono essere posizionati liberamente nello spazio, all'insegna della separazione o della fusione perfetta tra gli ambienti, il sistema architettonico consente la massima personalizzazione degli spazi, delimitati a scelta da ampi pannelli con luci integrate e con ali mobili in grado di creare ambienti raccolti o open space.

Il centro della convivialità e della comunicazione è il tavolo, al quale l'azienda attribuisce una innovativa funzione di socializzazione, a partire dalle fasi di preparazione, favorendo l'atto del cucinare in compagnia di amici e familiari.

I moduli per scaldare o rinfrescare, integrati nei piani, servono a mantenere frutta, verdure o vini costantemente alla temperatura ottimale, attivabili da bacchette dal funzionamento intuitivo provviste su ogni lato di un pittogramma per la selezione delle diverse temperature.

I piccoli vassoi di servizio estraibili mantengono a portata di mano e pronti per l’impiego strumenti di lavoro essenziali, come coltelli o altri utensili.

Il sistema preserva anche la freschezza delle erbe aromatiche impiegate in cucina consentendone il posizionamento in vasi in ceramica lungo le fessure lineari del tavolo, attraverso le quali le radici capillari aspirano da un apposito contenitore l’acqua di cui necessitano, con il vantaggio ulteriore del rabbocco del contenitore con acqua fresca, impostabile automaticamente.

L'indispensabilità dell'acqua in cucina è esaltata dalla presenza di un secondo piccolo lavello, oltre a quello principale, pronto per l'utilizzo a seconda delle necessità, tra le zone preparazione e pranzo, affiancato da pratici elementi di stoccaggio inseriti fra il tavolo e la composizione a parete, in cui è possibile riporre accessori, come taglieri e strofinacci.

La funzionalità di b.architecture si evidenzia poi grazie al sistema di livelli orizzontali e verticali: piani di lavoro e di servizio, lavelli, cassetti e frontali possono avere una collocazione a piacere all’interno della composizione, in base alle singole esigenze. I frontali a ribalta all'occorrenza nascondono i contenitori, mentre da aperti consentono un accesso immediato al contenuto durante tutte le fasi della preparazione.

Ad impreziosire ulteriormente la composizione gli elementi di stoccaggio b.structure, accessibili da entrambi i lati mediante semplice rotazione, incarnando una praticità ancora più efficace rispetto agli estraibi tradizionali.

bulthaup.com
#HASHTAG