Ricette stellate

Bucatini alla carbonara by Alfio Ghezzi

05 Settembre 2019 -
DI Lo Chef

I bucatini alla carbonara rappresentano un succulento piatto della tradizione culinaria italiana che evoca il territorio laziale, in particolare la Ciociaria. Non a caso, la ricetta condivide l’impiego del pecorino e del pepe con un altro classico di questa terra, la "Cacio e pepe". Pare infatti che la carbonara sia proprio una variante di quest’ultima, detta appunto "cacio e ovo". Ecco la versione del celebre piatto proposta dallo chef 2 stelle Michelin Alfio Ghezzi.

Ingredienti per 4 persone

280 g bucatini; 200 g guanciale; 60 g pecorino; 16 bacche di pepe nero in grani.

Tagliare il guanciale a tocchetti e farlo rosolare in una casseruola levando una parte di grasso in eccesso. Cuocere i bucatini in abbondante acqua salata e scolarli ancora al dente. Proseguire la cottura nella casseruola in cui è stato arrostito il guanciale, aggiungendo una parte dell’acqua di cottura. Quando saranno pronti, togliere i bucatini dal fuoco e farli mantecare con il pecorino e il pepe.

Per la crema d’uovo

200 g panna; 3 tuorli d’uovo; 50 g pecorino; 3 prese di pepe; 1 presa di sale.

Sbattere i tuorli con il pecorino, il sale e il pepe. Portare a bollore la panna e versarla sui tuorli. Rimettere il composto sul fuoco, mescolandolo dolcemente finché la crema inizierà ad addensare. Prestare attenzione affinché la crema non arrivi a bollore, per evitare che il tuorlo si cuocia assumendo l’aspetto di uova strapazzate.

Impiattamento

Versare un cucchiaio di crema alla base di ogni piatto, sistemandovi sopra i bucatini conditi con il guanciale e il pecorino. Decorare il piatto con una spolverata di pepe e una fettina di guanciale essiccato in forno.

Il consiglio dello chef

Puoi rendere la carbonara ancora più stuzzicante con una leggera grattata di limone verde.

L'abbinamento

In abbinamento lo chef suggerisce il Ferrari Perlé Nero Riserva: la forza e l’aromaticità del Pinot Nero si integrano al piatto con grande equilibrio, sgrassando il palato e accompagnando la sapidità del pecorino.

#HASHTAG