Vino

La wine week si accende di gusto con Bottiglie Aperte 2019

05 Ottobre 2019 -
DI Redazione

Mancano poche ore all'inizio della seconda edizione della Milano Wine Week, e tra gli appuntamenti più importanti della settimana del vino spicca Bottiglie Aperte 2019, in scena dal 6 al 7 ottobre al SuperStudio Più, cuore pulsante della città e prestigiosa location in via Tortona.

Il capoluogo lombardo si colora d’autunno ospitando le eccellenze vitivinicole d’Italia, raccontando realtà innovative, piccole e grandi aziende provenienti da tutte le regioni dello stivale.

L’evento è organizzato e prodotto da Abs Wine& Spirits, Gruppo Aliante Business Solution, in collaborazione con Blend di Federico Gordini, ideatore del format della manifestazione e Presidente della Milano Wine Week, che punta a incrementare i risultati della scorsa edizione e a confermare Bottiglie Aperte come evento di spicco della settimana del vino.

«La manifestazione è uno degli eventi di punta della Milano Wine Week e prosegue nel suo percorso di crescita. - dichiara Gordini - Nell’ambito di una grande manifestazione di sistema è il momento per eccellenza dedicato al pubblico HORECA e trade nella capitale italiana del commercio e delle tendenze di consumo. Abbiamo trovato la location ideale per l’esposizione dalla scorsa edizione: Superstudio Più è infatti una delle location più importanti di Milano e ospita grandi manifestazioni dedicate alle altre grandi eccellenze italiane come la moda e il design. Da due anni con Bottiglie Aperte ha accolto nel suo calendario annuale anche un’altra eccellenza italiana, quella vinicola, con 200 aziende partecipanti e oltre 900 etichette in degustazione. Milano è una piazza ambita da tutti i produttori vinicoli italiani, un momento di dialogo con gli operatori qualificati della somministrazione e del retail specializzato e rappresenta una grande opportunità soprattutto per le aziende alla ricerca di un approdo commerciale nel capoluogo lombardo».

«Promuovere la qualità del mondo vitivinicolo e offrire una visibilità consistente su una piazza estremamente all’avanguardia come quella di Milano: la visione di Bottiglie Aperte è lungimirante, audace e soprattutto ha una tempistica invidiabile. Ottobre è infatti il mese perfetto per rimettere mano alla propria carta dei vini, per incrementarla o per inserirvi delle vere e proprie chicche. - precisa Fabio Dossena, Managing Partner di Aliante Business Solution - Essere al passo degli utenti più esigenti, dei ristoranti più blasonati è la nostra vittoria. Quando elenchiamo le eccellenze presenti siamo orgogliosi di avere una rappresentanza di tutte le regioni d’Italia».

Bottiglie Aperte 2019 vedrà diverse collaborazioni già consolidate e ne inaugurerà di nuove, come quella con Veronafiere: l’Enoteca 5StarWines the Book di Vinitaly, la prima guida che raccoglie vini italiani ed esteri firmata da una fiera internazionale e concepita come strumento di promozione e di marketing per le aziende: in occasione di Bottiglie Aperte, infatti, la guida presenterà agli operatori del settore horeca una selezione di 53 etichette, provenienti da tutta Italia, scelte tra quelle che hanno ottenuto un punteggio superiore ai 92 centesimi.

Nata nel 2017 con l'obiettivo di favorire il matching tra produttori, operatori e consumatori, l'edizione di quest'anno di 5StarWines the Book di Vinitaly comprende 625 vini selezionati da 420 cantine di 14 Paesi.

Grande novità sarà anche la collaborazione con SpumantItalia e il magazine Bubbles Italia, che mirano a veicolare e valorizzare il mondo spumantistico italiano all’interno di un evento tanto rilevante per il settore enologico. Porprio alle bollicine made in Italy saranno dedicate alcune masterclass, con particolare attenzione a realtà produttive, Consorzi ed enti che ritengono il palcoscenico milanese e il mercato Ho.re.ca essenziale per la propria crescita.

Riconfermata invece la collaborazione con Radici Natural Wines, che partecipa quest’anno con 20 aziende del proprio catalogo, raddoppiando lo spazio dei vini naturali.

Spazio, infine, al gusto, con un'area food and beverage ricca di prelibatezze firmate da diverse aziende partner dell’evento: il forno Galbignani, presente con la sua produzione di pane, pizze, focacce e prodotti di pasticceria, il birrificio artigianale Decameron, che delizierà gli ospiti con tre differenti tipologie di birra, l’azienda Verum con le sue bevande salutari e analcoliche, Taglieri e Bicchieri con una proposta di taglieri di salumi e formaggi in abbinamento a un buon vino o una birra, i burger glocal di Mystic Burger, le acque Ganten Water, e, infine, Caffè Morganti, con le sue inebrianti miscele.

www.bottiglieaperte.it

#HASHTAG