Living

Botera di Miniforms conquista l’ADA per il contract

11 Novembre 2019 -
DI Redazione

Una seduta dalle forme soffici e rotonde come un'opera di Botero: la poltrona Botera di Miniforms è la vincitrice degli Archiproducts Design Awards 2019 nella categoria Contract.

Disegnato dallo studio e-ggs, il complemento ha conquistato la giuria per il suo concept eclettico e il suo generoso corpo: imbottita con quattro tipologie di gomme diverse, lo studio di Botera si concentra infatti sulla comodità. Da un cuscino paffuto si espande lo schienale, alto o basso, che porta la poltrona a dialogare con un linguaggio modulare, proponendosi come protagonista in accattivanti composizioni perfette per animare con creatività l'ambiente domestico contemporaneo e per rendere piacevole l'attesa nelle sale d'attesa di uffici e spazi contract.

Disponibile in due diverse altezze, la seduta presenta il telaio declinato in legno e gommato in Classe 1IM, mentre il rivestimento è personalizzabile con i tessuti Kvadrat Maharam Merit o Esedra Tricot in varie sfumature.

«La vittoria di Botera agli ADA è per noi un punto di partenza. - dichiarano da Miniforms - Il contract fa proprio per noi. Se fino ad ora abbiamo dialogato con gli studi di architettura sottovoce, adesso lo dichiariamo con decisione. Vogliamo abbattere gli ultimi limiti tra domestico e contract a favore di uno spazio ibrido, morbido e personale. Botera non è nient’altro che questo. Sviluppiamo un approccio di condivisione e collaborazione aiutando a realizzare spazi che ci fanno vivere meglio, ricevendo più stimoli, dove possiamo essere semplicemente noi stessi. In ufficio, in aula, aspettando il nostro piatto preferito o l’imbarco in aereo. Gli spazi contract sono un luogo di transizione, da vivere prima di ritornare a casa. L'approccio domestico farà sempre parte di noi, non lo dimenticheremo mai. E poi, Botera, se la passa decisamente bene a casa».

www.miniforms.com

#HASHTAG