Home decor

Vetro e cemento: i vasi Barbara Schweizer Edizioni

09 Ottobre 2019 -
DI Redazione

Una collezione di pezzi home decor unici, prodotti in edizione limitata, che abbinano in un materico connubio vetro e cemento: la collezione di vasi LE 55 di Barbara Schweizer Edizioni.

Un brand nato dall’idea di Barbara Schweizer, figlia del celebre artista e designer Riccardo Schweizer, di unire le ceramiche da tavola prodotte da Bosa e firmate proprio da suo padre Riccardo con nuovi oggetti da lei disegnati e realizzati dalle eccellenze del mondo dell’artigianato.

I vasi LE 55 danno vita allo skyline di una città immaginaria, costituita da un insieme di parallelepipedi che imitano gli edifici nella forma e nei materiali: la base in cemento, realizzata dall’azienda Forma&Cemento, è sovrastata dal vetro strutturato. Caratteristica di questi vasi è la loro versatilità e modularità: ogni parallelepipedo si compone e scompone creando diverse forme geometriche e trasformandosi in vasi portafiori.

«È un insieme di parallelepipedi in pietra, cemento e vetro che compongono lo skyline di una città immaginaria. Potrebbe essere la Metropolis di Friz Lang ma anche le città invisibili di Calvino. E c'è anche Marco Polo che descrive LE 55 città, reali, immaginarie, frutto della sua fantasia. C'è un sopra e un sotto, un dentro e un fuori», spiega Barbara Schweizer.

Recentemente esposta a Parigi, nell’Espaces Commines, nel cuore dello storico quartiere del Marais, nell'ambito della mostra itinerante 1000 VASES, la collezione di vasi Barbara Schweizer Edizioni incarna la filosofia progettuale della sua creatrice, dando vita, a partire da materiali primari come vetro, pietra e metalli, a forme innovative dall'allure artistica.

Photo Credits: Filippo Bamberghi

www.barbaraschweizeredizioni.com

#HASHTAG