Luxury furniture

Back Home: omaggio all’iconico Pequin di Fendi

03 Giugno 2019 -
DI Redazione

Un omaggio all'iconico motivo a righe Pequin di Fendi, prescelto per impreziosire con eleganti decori una serie di arredi creativi e sofisticati destinati alla zona living: la collezione Back Home, disegnata dall'architetto e interior designer Cristina Celestino per Fendi Casa.

Una collaborazione rinnovata dopo il progetto "Happy Room" nel 2016, proponendo stavolta una raffinata reinterpretazione del celebre pattern della maison di moda, un'intrigante combinazione di materiali che spazia da sofisticati marmi e onici senza tempo ad affascinanti superfici metalliche con sorprendenti effetti tattili e cromatici.

Armata del suo stile inconfondibile, che unisce il tocco delicato di una ricerca approfondita con un'audace sensibilità per colori e forme, Cristina Celestino rielabora il disegno Pequin, introdotto per la prima volta da Fendi nel 1987, lo stesso anno del lancio della linea di interni di Fendi Casa, con l'intento di creare un nuovo iconico pattern riconoscibile quanto il famoso logo FF.

Caratterizzato da larghe righe declinate negli stessi colori istituzionali del logo, il nero e il marrone tabacco, il Pequin diventa così uno dei segni distintivi della Maison, realizzato originariamente in tessuto, e negli anni reinterpretato in diversi materiali, tra cui velluto e montone, trovando la sua massima espressione nella categoria di borse e accessori.

Le righe Pequin assumono ora il ruolo di protagoniste nella selezione di poltrone e divani Back Home, con il loro aspetto geometrico, quasi maschile, che controbilancia la femminilità delle forme, e nel disegno a forma di rosa dei tavolini da caffè, preso dagli archivi Fendi e firmato da Karl Lagerfeld nel 1983.

Anche la moda è parte dell'ispirazione della collezione, con specchiere e lampade che rivelano forme ispirate ai gemelli da polso maschili, mentre i mobili concepiti per la zona d'ingresso riprendono i codici stilistici dell’Art Decò, con la giustapposizione di forme geometriche, curve audaci e superfici conturbanti.

Tra i pezzi più significativi di Back Home la linea di imbottiti Tivoli, ispirata al mondo dei porta gioielli: la morbida seduta emerge da una preziosa scatola, rivestita in pelle nabuk o con motivo Pequin, mentre per lo schienale del divano a 3 posti è stata elaborata una grafica Pequin diagonale realizzata con intarsi in pelle nabuk in diversi colori.

Ampia e accogliente anche la poltroncina Flaminia, la cui avvolgente scocca può essere chiusa sui lati, rendendo più comodi i braccioli. La struttura della sedia è scandita da due tubolari floccati che seguono e modellano le linee sinuose della seduta, accogliendo la parte imbottita del pezzo. Anche la forma dello schienale leggermente a cuore segue le curvature dei tubolari floccati, ornato da un rivestimento in pelle nabuk con motivo Pequin, disposto diagonalmente per conferire ulteriore movimento.

Raffinate le specchiere da terra e da parete Back Home, ispirate ai gemelli da polso maschili. La specchiera da terra trae ispirazione da quelle vintage da bottega con apertura a libro. La forma con angoli a 45° e il pattern Regimental delle superfici specchiate esalta il gioco di materiali, specchi diversi e metalli come riferimento stilistico del pattern Pequin. La specchiera da parete presenta due elementi orientabili con reinterpretazione del Pequin ed è composta anche in questo caso da un intarsio di specchi e materiali diversi.

Ad impreziosire il living anche la credenza Vittoria con top in radica, ispirata al mondo di Willy Rizzo. Il profilo e i fianchi sono laccati e colorati, disegnando il profilo del mobile in modo grafico e contemporaneo, con le ante in vetro ad alternare vetro satinato ed extrachiaro, creando un gioco di righe che rimanda al Pequin.

I coffee table Effe riproducono il disegno del logo grafico floreale dagli archivi Fendi, disegnati da Karl Lagerfeld nel 1983, attraverso sofisticati intarsi in marmo e onice. Disponibile in versione singola o con tre piani di diverse dimensioni e altezze, i tavolini presentano una struttura in ottone satinato e top in marmo, sagomati nella forma di fiori stilizzati. Il forte richiamo alla Maison romana è espresso nell'impiego del travertino per la base, e del logo FF. La versione colore sui toni freddi è realizzata in marmo azul e onice tinto blu, mentre la variante colore sui toni caldi è vivacizzata da intarsi in rosso barocco e toni bronzei. Infine, il modello Pequin è declinato con intarsi in imperador con toni caldi e bronzei, e quella con solo logo FF con un intarsio centrale e base in travertino bianco.

I mobili d'ingresso Agio a parete richiamano la tipologia di mobili d'ingresso d'antan e l'immaginario del ritorno a casa. Le due varianti possono essere pensate indipendenti o complementari tra loro: il mobile appenderia, con cassapanca contenitore, presenta inserti in specchio colorato e anticato alternati a parti laccate in French blue. Il mobile valigeria è ornato da uno specchio colorato nelle due parti laterali, mentre al centro è solcato da un sistema di cinghie verticali in pelle color cuoio che riprende l’immaginario dei portavaligie degli hotel, come rimando al tema del viaggio.

Completa la collezione Back Home la serie di lampade da tavolo, da terra e sospensione, ispirate ai gemelli da polso maschili. La sfera di vetro diffonde la luce in diverse posizioni e può essere orientata grazie a un innovativo sistema di bilanciere.

www.luxurylivinggroup.com

 
#HASHTAG