Arredi living

Anima eclettica: gli arredi Schonbuch

24 Gennaio 2020 -
DI Redazione

Icone d'arredo dall'anima eclettica e creativa, tra geometrie rigorose e curve sinuose, tra luci e ombre, ravvivate da vivaci sprazzi di colore: i complementi firmati Schonbuch.

Amanita by Christian Haas

Il tavolino Amanita, disegnato da Christian Haas, combina un'allure contemporanea con un sorprendente senso di familiarità. Dalle forme simili a quelle di un fungo, il complemento presenta il piano del tavolo e la parte superiore della base declinati in legno massello, a poro aperto, in finitura laccata opaca. Questo particolare crea un sottile e armonico contrasto con la finitura lucida, realizzata nella medesima tonalità, della parte inferiore del piede. Disponibile in un'ampia gamma di colori tra cui scegliere e due dimensioni con diversi diametri e altezze, Amanita si rivela un arredo pratico e versatile adattandosi bene agli spazi abitativi, ma anche a uffici o alberghi.

Bureau by Earnest Studio

La consolle della gamma Bureau, firmata da Earnest Studio, unisce versatilità pratica con una raffinata eleganza. Arredo trasformista perfetto per impreziosire zona giorno, uffici e camere d'albergo, il complemento, disponibile anche con specchio in dotazione, cela sotto il piano del tavolo un vano portaoggetti, racchiuso ai lati, che può essere montato con una presa elettrica opzionale. La solida struttura è in faggio completamente laccato, declinabile in un'ampia gamma di colori opachi. Per una maggiore resilienza e resistenza ai graffi, la lacca può essere rifinita con un nanocoating, rendendo Bureau perfetto per scopi commerciali. La consolle è disponibile anche in oliato, noce naturale o acero sbiancato con vernice trasparente finire. Il piano del tavolo, il vano portaoggetti e la cornice sono tutti realizzati in legno massello. Inoltre, una delle gambe include un piccolo piede integrato, che può essere regolato per garantire la perfetta stabilità della console.

Charpai by Hanne Willmann

Ispirato al tradizionale Charpoy indiano, usato per sedersi o per sdraiarsi, il divano letto Charpai, disegnato da Hanne Willmann, esprime minimalismo e contemporaneità al primo sguardo. Realizzato in massello di rovere e rifinito con olio naturale o lacca a poro aperto, è personalizzabile in un ampio ventaglio di nuance e dotato di tre cuscini piatti da modulare come si preferisce e disponibili rivestiti in tessuto o in pelle. Charpoy diventa così un elegante divano da giorno dall'anima purista, invitando al contempo al riposo e al relax, fungendo, rimuovendo il rivestimento, anche da tavolino per riviste e libri.

Juste by Christian Haas

Un'espressione di lusso dall'anima contemporanea è la consolle Juste disegnata da Christian Haas. Il piano è costituito da un'unica piastrella in ceramica, reinterpretando questo prezioso materiale in una nuova luce: riposando nella sua cornice, la piastrella emana calore, conferendo un tocco mediterraneo a un tavolino dal design essenziale e  minimalista. Declinabile in cinque colori Ivory Black, Desert Sun, Sea Mist, Sandy Bay e Marinière, la piastrella crea un sorprendente contrasto con la solida struttura in legno del tavolo.

Revue by Anna-Maria Nilsson

Revue di Anna-Maria Nilsson, infine, è una vera e propria installazione dall'anima purista, realizzata in acciaio verniciato a polvere nero. Concepita per accogliere in un raffinato ordine giornali, riviste, opuscoli e volantini inseriti a varie altezze, la libreria consente una disposizione frontale dei volumi, con le copertine anteriori di libri e riviste posti come se fossero immagini su un muro. Sia in casa che in spazi commerciali, sale di attesa o caffè, Revue fonde il pratico con il bello impreziosendo di eleganza qualsiasi spazio.

www.schoenbuch.com

#HASHTAG