Outdoor

A new season called outdoor: gli arredi Lapalma

22 Gennaio 2020 -
DI Redazione

Lapalma inaugura la nuova stagione dell'outdoor offrendo un assaggio della vita all'aria aperta da vivere attraverso i suoi arredi, concepiti per impreziosire anche spazi home interior, contract e office, mondi progettuali esplorati dal brand negli ultimi anni e declinati in una sempre elegante e ancor più ecclettica versione da esterni.

Dall’ambiente Lounge, per cui sono nati progetti orientati al comfort e alla massima versatilità, all’Home interior, connotato da spazi fluidi e da sistemi dal segno contemporaneo fino al Café - perfettamente servito dall’importante collezione di tavoli, sedute e sgabelli proposte dall’azienda - e al Light office, che trasforma la flessibilità del lavoro contemporaneo in un progetto forte, riconoscibile e leggero, i mondi Lapalma escono dalle mura e si aprono a inedite progettualità, per raggiungere ogni latitudine e bellezza della terra.

«Punto di partenza, il nostro desiderio di vivere all’aperto, necessario come l’acqua e la luce del sole – spiegano Dario e Romano Marcato, fondatori e titolari dell’azienda - E vivere, nel vocabolario Lapalma, significa lavorare, riposarsi, mangiare, ascoltare, leggere, scoprire, raccontare».

Con la stessa versatilità del mondo indoor e con la medesima consapevolezza in termini di sostenibilità che caratterizza da sempre l’azienda, la collezione per esterni di Lapalma risponde alle esigenze della casa, di un ufficio leggero e nomade, di ambienti comuni contemporanei, e naturalmente di caffè e ristoranti, là dove il cibo è un tema portante della socialità.

Una calda e accogliente matericità caratterizza così divani, pouf, poltroncine imbottite e pannelli, mentre legno iroko FSC proveniente da foreste monitorate, grazie alla perfetta tenuta in esterni, è scelto – tra l’altro - per uno degli sgabelli icona di Lapalma, il LEM, disegnato da Shin & Tomoko Azumi, e declinato anche in versione outdoor.

Concepito espressamente per un impiego da esterni è invece il tavolo PANCO, disegnato da Romano Marcato: il sistema di tavoli che organizza gli ambienti secondo le necessità spaziali rinnova l’accostamento materico metallo-legno, ma cambia nelle dimensioni, aprendosi a nuove funzionalità. E grazie ad un piano più ampio e ad una altezza ridotta, ospita comodamente una panchina realizzata negli stessi materiali, ideale completamento di una proposta per esterni dallo spirito conviviale.

Per un momento all’insegna del massimo relax ci si può accomodare sul divano PLUS di Francesco Rota, caratterizzato da una morbida e ampia seduta e dalla massima combinabilità degli elementi, o sugli informali pouf KIPU di Anderssen & Voll, tutti diversi per colore e forma, o, ancora, le sedute SEELA di Antti Kotilainen, caratterizzate da basi leggerissime, una scocca in polipropilene e da un pad intercambiabile, e il sistema di sedute ADD di Francesco Rota, proposte nell'ultra comoda variante Soft rivestita da tessuto rosso scuro, accompagnate dai tavolini BRIO di Romano Marcato, disponibili a diverse altezze, fisse e regolabili.

Ad impreziosire l'angolo Lounge la confortevole poltroncina UNO di Francesco Rota, con base piatta, altezza fissa e uno schienale alto dal design importante, e la morbida e avvolgente poltrona AUKI di Hee Welling.

Versatili e funzionali, i tavolini Lapalma AUKI e JEY offrono alle sedute un pratico appoggio, mentre l’appendiabiti ALBERO di Fabio Bortolani, con i suoi rami in metallo colorato a varie altezze, connota lo spazio col suo segno inconfondibile. Nello stesso ambiente il sistema di pannelli divisori SCREEN di Francesco Rota è presentato in una inedita e più calda versione, con tubolari in tessuto.

Per l'ambiente Café, oltre al seating system ADD e ai tavolini BRIO, anche le eleganti poltroncine CUT di Francesco Rota, dal raffinato disegno, versatili e giocose nella versione con imbottitura interna rivestita di tessuto arancio e base a stella, e PASS di Hee Welling, dal design fluido e accogliente, esaltato da un'ampia base che regala estremo comfort alla seduta.

Menzione meritano, infine, i tavoli FORK di Tomoya Tabuchi, perfetto incontro tra la sapienza artigianale italiana e l’essenzialità del Sol Levante. Calde tonalità di rosso accendono le ante rivestite in tessuto del sistema di contenitori ADD S di Francesco Rota. Bifrontali, con aperture a giorno o chiusi con cassetti e ante, i suoi mobili arredano agilmente la casa e, giocando con colori e finiture, aggiungono personalità agli ambienti.

www.lapalma.it

#HASHTAG