Luxury living

La natura e l’Oriente: lo stile Armani/Casa

10 Aprile 2019 -
DI Redazione

Sofisticata armonia tra culture diverse, in perfetto equilibrio tra suggestioni orientali ed eleganza made in Italy: le nuove collezioni Armani/Casa, protagoniste alla Milano Design Week, nascono da uno scambio sottile tra sensibilità e gusti, trasformando in complementi e decorazioni assonanze e similitudini tra lifestyle differenti.

Gli inediti arredi, al centro di uno scenografico allestimento all'Armani/Teatro di via Bergognone, sono esposti in uno spazio profondo come una scatola scura, dove ogni pezzo occupa una posizione isolata. L’ambientazione si sviluppa verso l’alto, a partire da due metri di altezza, grazie a una serie di grandi aquiloni sospesi, pennellati nei colori della collezione, ovvero azzurro, blu, rosso, oro pallido, disposti in sequenza, riprendendo la forma del mobile di riferimento e lasciando filtrare la luce. A completare l’esposizione, quattro postazioni accessori con tavoli illuminati.

Filo conduttore dei nuovi pezzi Armani/Casa è un'espressione di raffinata leggerezza declinata in linee sinuose, spessori sottili, conturbanti texture a intreccio, ispirate a quelle dell’obi (la fusciacca giapponese indossata soprattutto con il kimono), e materiali apparentemente rigidi come il legno e la pelle, riplasmati per suggerire una nuova identità estrosa e ironica.

Preminenti sono poi le suggestioni orientali nelle allusioni all’iconografia giapponese: natura, terme, la forma della tsuba, come viene chiamata la guardia della spada, la leggerezza e la fluidità delle onde, ma anche altri elementi naturali in perpetuo movimento, dalle sfumature delle nuvole, ai paesaggi d’Oriente con alberi e colline a creare effetti d’infinito, fino ai colori sfumati che evocano un tramonto o i riflessi nell’acqua.

Dalla natura sono catturate le tonalità molto sfumate del rosa, del verde mela e dell’azzurro, alle quali si aggiungono colpi di colori classici uniti a nuance più vivide e brillanti come il rosso, il verde foresta e il petrolio, splendidamente esaltati in lavorazioni artigianali e materiali pregiati, dai più classici come il vetro di Murano, ai più innovativi come resina e sintetici a intreccio di derivazione aerospaziale.

Tra le anteprime più attese la sinuosa chaise longue Onda, dalla forma pura, essenziale, elegantemente contemporanea. La sua particolare curvatura, così come il nome, richiama le onde del mare, mentre la struttura è rivestita di pelle intrecciata con bordo in legno massello, sintesi significativa dei temi che caratterizzano la collezione: leggerezza e fattura artigianale espresse dai materiali più sofisticati.

Pure e decise anche le linee dei tavoli, la cui essenzialità è messa in risalto da finiture pregiate, eleganti negli accostamenti e ricercate nelle materie, dalla lacca platino alla conchiglia verde maculata, dallo stucco spatolato rosso al metallo texture onice, fino alla pelle effetto shagreen verde, rossa o blu. In particolare Owen, laccato con effetto di stucco rosso e disponibile quadrato e rettangolare, è abbinato nella composizione alla geometrica sedia Ofelia, mentre Oliver, dalle gambe geometriche, è realizzato in lacca verde scuro metallizzata e ottone chiaro satinato.

Tra le altre novità le due varianti della scrivania Olivia: una small in lussuosa conchiglia verde maculata, con profili di ottone e gambe ondulate, disponibile anche nella versione in larice nero e gambe lisce, e una large con struttura più sottile ed estensioni laterali fisse. Entrambe le proposte presentano il top curvo e cassetti integrati.

La libreria Onyx prende ispirazione dai tavolini Matrix e presenta la medesima struttura sottile e un’analoga sezione costruttiva, quasi fossero tante consolle Matrix una sopra l’altra. La struttura portante è in ottone chiaro satinato, mentre i pannelli esterni sono in metallo texture onice, una innovativa tecnica di finitura.

Chiude la gamma di complementi d'arredo Armani/Casa la nuova consolle Orizzonte, con struttura tubolare in ottone chiaro, lati curvi e top in lacca onde marine dorate, personalizzabile anche nella versione con top in noce e struttura in pelle color cognac, la nuova edizione del mobile bar Riesling, dall'inedita struttura tubolare con decoro sui pannelli messi a punto con una lavorazione in resina avorio e nero, imitando le increspature che le gocce creano sulla superficie dell’acqua, e le riedizioni delle sedute Classic, Dustin, Dallas e Dalia e dei tavolini Link, in legno e pelle effetto shagreen colorato.

Spazio poi agli accessori per la casa e la tavola, a partire da due nuovi servizi di piatti: Ode, dall'anima semplice, alterna le forme tonde e quella lobata, tipica della tsuba, presente anche in altri pezzi come i sottobicchieri e i portatovaglioli Orengo in resina; il servizio October appare invece più decorativo, solcato da un suggestivo paesaggio applicato a tutto campo sul piatto piano.

Il vetro di Murano caratterizza i bicchieri Olatz, modellati completamente a mano, in vetro grigio con bordi e piedi in pasta di vetro azzurra, con il logo GA applicato come fosse un sigillo impresso a caldo.

Soluzioni più classiche, infine, per l'illuminazione:  la lampada da tavolo Ornella ha una base ritorta esagonale, in lacca onde marine dorate e paralume in tessuto, mentre Logo Lamp, proposta nella versione Mini Logo e ricaricabile, presenta una base in metallo e paralume in plexi. Come lampada da terra, invece, Armani/Casa propone una versione inedita della Nema in finitura metallo texture onice. Completa il catalogo delle novità l’applique Opera in selenite, per la prima volta in collezione, e Oyster, libro luminoso e richiudibile in alabastro e metallo dal design innovativo.

www.armani.com  
#HASHTAG