Bordighera e Monet

La natura ligure al servizio del maestro. “Qui tutto e’ bellezza e il tempo e’ superbo”,cosi’ scrive Monet al mercante d’arte Durand-Ruel descrivendo la citta’ ligure che lo ospita dal 18 gennaio al 3aprile del 1884. Quasi ottanta giorni in cui il maestro impressionista dipinge circa 50 tele. Lavora en plein air, e’affascinato dal blu del mare […]

Leggi di più…

Fellini tra cinema,cibo e Rimini

Un’artista e la sua citta’. Non si puo’parlare di Fellini tralasciando la citta’natia, presso cui nacque nel 1920. Rimini ricorre nei racconti,nel passato adolescenziale, il vissuto si mescola alla fantasia con grande maestria. E’nella citta’ romagnola che riposa accanto alla moglie Giulietta Masina ed al piccolo Federichino (vissuto solo undici giorni), in suo onore lo […]

Leggi di più…

“Progetto Cibo. La forma del gusto”

Chef stellati e celebri  designer insieme in una mostra sulla forma del gusto al Mart di Rovereto Forma e  consistenza di una pietanza hanno acquisito nel tempo un’importanza fondamentale nella percezione del gusto. Attorno a questo binomio è stata allestita la  mostra “Progetto Cibo. La forma del gusto” dal 9 febbraio fino al 2 giugno […]

Leggi di più…

“Cibosofia” della cucina futurista

«Mangia con arte per agire con arte», sosteneva Filippo Tommaso Marinetti, il primo a rivoluzionare secondo i principî della cucina futurista la gastronomia in Italia e nel mondo La cucina futuristasviluppatasi durante la prima metà del Novecento, come altre discipline legate alla corrente del Futurismo, divenne anch’essa strumento per sostenere le grandi battaglie artistiche e […]

Leggi di più…

La parmigiana di melanzane di Erri De Luca:un’opera d’arte.

Qualche tempo fa,un caro amico libraio mi ha fatto dono di una ricetta densa di poesia. La parmigiana di melanzane secondo Erri De Luca. Un piatto di festa di cucina modesta,tramandato da mamma e zia e preparato secondo antichi rituali. Sole ,frittura e forno,i tre fuochi della pietanza.Il sole che garantisce la maturazione ed il […]

Leggi di più…

“Cibosofia” della POP ART.

Pop-Art ancora oggi è sinonimo di arte popolare, la cui filosofia espressiva di esasperazione della globalizzazione di massa si ripercosse anche sul cibo. Si trattò di un movimento in netta contrapposizione con l’eccessivo intellettualismo dell’Espressionismo astratto. Nacque in Inghilterra e si diffuse rapidamente negli Stati Uniti – seppure in forme diverse -. Gli artisti della […]

Leggi di più…

Il cibo nella pittura di Salvador Dali’

Gusti, preferenze e associazioni impensabili e singolari. Il pittore catalano ,nato nel 1904 e morto nel 1989  a Figueras e’ da considerarsi ,in assoluto,il piu’ grande surrealista. Una vita lunga,esuberante,stravagante e sopra le righe dentro e fuori le tele. Dalì mostrava un grande interesse per il cibo. In realtà era una vera ossessione tanto da scrivere nelle […]

Leggi di più…

Posate: arnesi dalla prospettiva antropocentrica.

Oggi progettare posate s’inscrive in una sequenza formale inaugurata dalle Arts & Crafts, circoscritta ed esteticamente consolidata dalla Bauhaus… …e, come accadde per altri articoli come  stoviglie, penne stilografiche, bicchieri, bottiglie per il vino, cappelli maschili, la quota residui di intervento progettuale possibile si configura come re-design. Le posate sono, alla luce della tassonomia degli […]

Leggi di più…