Reatreat di lusso

Borgo Santo Pietro: il fascino segreto e lussuoso della Toscana

23 Luglio 2016 -
DI Bycam
Borgo Santo Pietro - Toscana Lo Chef Andrea Mattei[/caption]

Da non perdere l'Orto e Mare, un'insalata dalla terra e dall'acqua con crudo di mazzancolle e, a seguire, un primo piatto che unisce l'inventiva di Chef Mattei a una carne tipica della tradizione toscana, gli Agnolotti al coniglio con condimento di cacciatora e mais. Gli amanti della carne possono poi continuare con il gusto deciso del Piccione con carote e pino o con quello classico della Tartarre di manzo, mentre per chi preferisce il sapore del mare senza però rinunciare alla Toscana nel piatto il consiglio è di provare il Branzino con insalata romana e arachidi toscane. Dolce e delicato, a fine pasto, il Fiori e Foglie con mascarpone e vaniglia, da abbinare, grazie ai preziosi consigli del miglior sommelier del 2015, Daniele Arcangeli, a un Sauternes di Bordeaux "Chateau d'Yquem", al Passito "Orù" dell'Enopolio di Pantelleria o a un più autoctono Vin Santo della Valdichiana della cantina Antinori.

Borgo Santo Pietro - Toscana

Per estendere la sensazione di benessere dal palato alla mente, l'ideale è ritagliarsi qualche momento di coccole nella Spa privata di Borgo Santo Pietro. Nascosto tra i giardini di erbe curative e animato dai giochi d'acqua delle fontane e dalla luce che accarezza una statua del Buddha, l'esclusivo e intimo centro benessere guidato da Tracey Mallalieu è riuscito nel tempo ad ampliare la sua offerta di trattamenti garantendo il massimo del relax. Da provare il nuovo trattamento ayurvedico Shirodhara, una terapia olistica profondamente meditativa e distensiva in cui vengono lentamente versati dei liquidi caldi sulla fronte, il "terzo occhio" dell'anima.

Borgo Santo Pietro - Toscana

Al calar della sera, mentre si cammina verso una delle eleganti Suite, la sensazione di rilassamento accompagna fino alla zona notte. Affacciata sull'antico sentiero che conduceva i pellegrini verso Roma, la Junior Suite Via del Pellegrino è impreziosita da uno splendido affresco dipinto a mano che racconta il lungo e talvolta impervio peregrinare dei viandanti. Le sete, gli intarsi dei mobili e i preziosi velluti dei tendaggi rivelano un lusso mitigato dall'essenziale soffitto con travi a vista.

Borgo Santo Pietro - Toscana

Angolo di privacy assoluta è quello della Casa dell'Unicorno, Garden Suite a due passi dalla Villa principale, immersa nell'odoroso e riservato giardino privato. Qui il legno grezzo e la pietra sposano l'opulenza dei tessuti e la ricercatezza del design. Questa esclusiva camera è un omaggio del Borgo al romanzo dell'australiana Titania Hardie, "Il giardino delle erbe proibite", interamente ambientato in questo angolo di Toscana.

Borgo Santo Pietro - Toscana

Borgo Santo Pietro - Toscana

Lontano dal frastuono dei grandi centri urbani, il boutique hotel Borgo Santo Pietro è un vero scrigno di bellezza ed eleganza nel cuore dei colli della Val di Merse. Con lo sfondo incantato della campagna toscana, riesce ad abbassare il volume di sottofondo della quotidianità, rendendo un weekend trascorso tra le sue mura e le sue corti un lungo momento di fuga e di benessere, da assaporare con occhi, mente e palato comodamente affacciati sul mare di verde accarezzato dal sole.

Sara Stopponi

Photo credits: Andrea Jones, Relais Borgo Santo Pietro

#HASHTAG